ciclismo.sportrentino.it
SporTrentino.it
Pista

Predomo show, è campione europeo junior della velocità

Ieri era toccato a Matteo Bianchi, oro nel chilometro fermo, oggi è stata la volta di Mattia Predomo, che si è laureato campione europeo della velocità juniores ad Anadia, in Portogallo.
Predomo, che nella giornata inaugurale si era infilato al collo la medaglia di bronzo nella team sprint, oggi ha centrato il bersaglio grosso, dando seguito agli ottimi risultati conseguiti in campo internazionale nella prima parte di stagione.

L’atleta di Bronzolo tesserato per la Campana Imballaggi Geo&Tex Trentino non ha conosciuto rivali nel torneo della velocità. Ieri aveva fatto segnare il secondo tempo nelle qualificazioni (10”168, media 70,810 km/h), preceduto dal polacco Marcin Marciniak (10”068), con cui ha spesso rivaleggiato nelle gare disputate fin qui in stagione, altrettanto spesso avendo la meglio nel confronto diretto.
Il pistard atesino ha poi superato agevolmente l’ucraino Ostap Sulkovski agli ottavi di finale e il tedesco Pete-Collin Flemming ai quarti (due volate a zero in entrambi i casi). Oggi, dunque, è stata la volta di semifinali e finali.
In semifinale Mattia se l’è vista con un altro tedesco, Danny-Luca Werner, superato in entrambi gli sprint disputati, senza il bisogno di dover ricorrere alla «bella». Predomo si è così garantito la partecipazione alla finale per il titolo, che lo ha visto opposto al suo grande rivale Marcin Marciniak, che in semifinale ha superato in rimonta (due volate a una) il combattivo portacolori della Repubblica Ceca Matej Hytych.
In prima serata, infine, è andata in scena la finale per il titolo e la medaglia d’oro. Mattia, come già accaduto nei precedenti appuntamenti internazionali in stagione, è stato implacabile nel testa a testa con il polacco, battuto nettamente due volate a zero.
Per l’azzurro è così arrivato un altro grande risultato, la prima vittoria della carriera a un campionato europeo, lui che lo scorso anno aveva conquistato la medaglia di bronzo ai Mondiali, sempre nella velocità.
I campionati europei non sono ancora finiti per Predomo, che chiuderà la sua esperienza continentale prendendo parte alla prova del keirin, specialità in cui quest’anno si è laureato campione italiano, lui che nel 2022 ha vestito anche la maglia tricolore nel chilometro da fermo. Tornerà in pista ad Anadia anche l’under 23 Matteo Bianchi, che domani sarà impegnato nella velocità, mentre martedì sarà la volta del keirin. L’atleta di Laives andrà caccia della terza medaglia dopo quella d’oro conquistata nel chilometro da fermo e quella di bronzo vinta nella team sprint assieme agli altri due azzurri Napolitano e Tugnolo.

Autore
Luca Franchini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.