SporTrentino.it
Allievi

Thomas Capra vince la Bolghera aperta da Tadej Pogacar

A sventolare la bandiera del via è stato il recente vincitore del Giro di Lombardia Tadej Pogacar, il più qualificato interprete del ciclismo moderno. Ad alzare le braccia al cielo sul traguardo di via Vicenza è stato, invece, il grande favorito della vigilia, Thomas Capra, uno delle più interessanti promesse del ciclismo trentino e nazionale.

Tadej Pogacar dà il via alla corsa
Tadej Pogacar dà il via alla corsa

Qualsiasi tipo di paragone sarebbe ed è inopportuno, ma tant’è che la corsa per Allievi che ha aperto la lunga giornata del Giro della Bolghera – valevole per l’assegnazione del 66° Trofeo Martiri Trentini – ha regalato spettacolo ancor prima di prendere il via. A regalarlo è stato il due volte vincitore del Tour de France Tadej Pogacar, presente a Trento per il Festival dello Sport. A portarlo sul circuito di via Vicenza è stato Gilberto Simoni, che ha regalato un momento speciale ai 70 e più giovani corridori che hanno preso parte alla corsa organizzata dal Cc Francesco Moser.
Pogacar si è dimostrato campione anche giù dalla bicicletta, ha firmato autografi, si è prestato con il sorriso alle tante richieste di selfie e autografi. Ha regalato spettacolo.

Pogacar si presta ai selfie richiesti dagli appassionati
Pogacar si presta ai selfie richiesti dagli appassionati

Ne hanno offerto altrettanto le promesse delle due ruote in gara, combattuta e vivace fin dalle prime battute. Ad animarla, nelle fasi iniziali, è stato il portacolori dell’Uc Valle di Cembra Mattia Santini, sempre presente nei vari tentativi di fuga. Ci hanno provato anche il campione provinciale trentino Thomas Capra, il sempre generoso giudicariese della Ciclistica Dro Marco Pezzani e anche il veneto Mattia Negrente, che si è aggiudicato il primo traguardo volante.

Mattia Santini durante un tentativo di fuga
Mattia Santini durante un tentativo di fuga

Quest’ultimo è rimasto al comando per qualche chilometro assieme a Capra e al pimpante Santini, a cui si è aggiunto anche Lorenzo Mottes della Montecorona, vittorioso a Gardolo in stagione.
Una lunga serie di scatti, che ha preceduto l’azione convinta di Daniele Fratton. Il combattivo atleta del Veloce Club Borgo si è più volte messo in mostra durante la stagione e ha provato l’attacco in solitaria, lui che è al primo anno in categoria, per di più nato nel mese di dicembre. Il 2022 potrebbe essere il suo anno, per quanto visto nell’annata che sta per andare in archivio.

Daniele Fratton in azione durante la sua fuga solitaria
Daniele Fratton in azione durante la sua fuga solitaria

Fratton ha raggiunto un vantaggio massimo di 25” sul gruppo, rimanendo in avanscoperta per quasi una ventina di chilometri. Nel finale è stato raggiunto da Elia Bettola (Scuola Ciclismo Vò) e dal figlio d’arte Enrico Simoni, seguito a bordo strada da papà Gilberto.
Da applausi anche l’azione di Enrico, che è uscito dal gruppo e – tutto solo – si è portato sulla testa della corsa. All’ultimo giro del circuito in programma – 2800 metri a tornata, da percorrere 23 volte - l’alfiere della Montecorona ha tentato la sortita lungo lo strappo del Bellevue, ben sapendo di non avere chance in volata.

Enrico Simoni guida l'inseguimento
Enrico Simoni guida l'inseguimento

È stato ripreso nella discesa che portava sul rettilineo finale di via Vicenza, mentre dal gruppo è uscito Mattia Negrente, seguito a ruota dalla coppia del Veloce Club Borgo composta da Thomas Capra e da Elia Andreaus.
Quest’ultimo ha lanciato la volata al compagno di squadra, che ha finalizzato la splendida prova corale della squadra diretta da Nico Pasini. Capra ha alzato le braccia al cielo, lo ha fatto per l’ottava volta in stagione, chiudendo nel migliore dei modi la sua esperienza nella categoria Allievi.

Elia Andreaus esulta assieme a Thomas Capra
Elia Andreaus esulta assieme a Thomas Capra

Alle sue spalle, allo sprint, ha chiuso il veneto Mattia Negrente, che il prossimo anno sarà compagno di squadra del valsuganotto tra gli juniores al team Assali Stefen. Il podio è stato completato da Elia Bertola (Scuola Ciclismo Vò), anche lui in avanscoperta nelle fasi calde della corsa, con Elia Andreaus quarto. Quinto Enrico Simoni, seguito in sesta piazza da Daniele Fratton, che hanno coronato con un buon piazzamento una gara vissuta da protagonisti.

Il podio finale, con Capra sul gradino più alto
Il podio finale, con Capra sul gradino più alto

Ordine d’arrivo

1. Thomas Capra (Veloce Club Borgo) 64,4 km in 1h32’03” (media 41,977 km/h)
2. Mattia Negrente (Bruno Gaiga)
3. Elia Bertola (Scuola Ciclismo Vò)
4. Elia Andreaus (Veloce Club Borgo)
5. Enrico Simoni (Us Montecorona)
6. Daniele Fratton (Veloce Club Borgo)
7. Christian Lunardon (Vc Bassano)
8. Fiorenzo Carmignato (Scuola Ciclismo Vò)
9. Antonio Bonaldo (Vc Bassano)
10. Samuele Massolin (Industrial Forniture Moro)

I ragazzi del Vc Borgo sul podio della Bolghera
I ragazzi del Vc Borgo sul podio della Bolghera

Autore
Luca Franchini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,422 sec.