SporTrentino.it
Donne

Paternoster, dopo il Covid parte la rincorsa all’oro olimpico

L’avvio di stagione non è stato dei migliori, ma il peggio è alle spalle. Dopo essersi dovuta fermare a causa del Covid, Letizia Paternoster ha ripreso a pedalare verso il grande obiettivo del 2021, i Giochi Olimpici di Tokyo, dove la trentina di Revò punta a conquistare una medaglia nel ciclismo su pista, disciplina in cui ha fatto incetta di medaglie ai Mondiali e agli Europei nelle categorie giovanili, per poi confermarsi ai vertici delle classifiche anche ai massimi livelli (due ori e tre bronzi ai Mondiali assoluti). La gara più attesa, per lei, sarà quella dell’omnium. Letizia è però atleta dal grande rendimento anche su strada, soprattutto nelle gare veloci, campionessa europea tra le under 23 nel 2019.

La sua lunga volata verso le Olimpiadi è lanciata. Letizia figura tra le convocate per il raduno della nazionale del Ct Salvoldi, in programma domani al velodromo di Montichiari. Poi partirà per la Spagna, dove sosterrà un ritiro con la sua squadra di club, la Trek Segafredo.
«Ho avuto la febbre per un mese – ha raccontato la 21enne trentina all’Ansa - e ho deciso di andare in Sicilia ad allenarmi. Sto andando molto bene e va sempre meglio con l'allenamento. Siamo già qualificate per le Olimpiadi ma ci aspettano due appuntamenti di Coppa del Mondo ad aprile e maggio. Saranno due appuntamenti importanti ma io conto di raggiungere la piena forma al momento giusto, che sarà ad agosto».

Letizia va forte in bici anche sui social, dove può contare uno straordinario seguito (vedi i 200mila follower su Instargram). Oltre al ciclismo, però, la trentina pensa anche allo studio, con l’obiettivo di ottenere la laurea in Scienze Politiche. «La mia grande fortuna – precisa Letizia, impegnata a febbraio con i test di ammissione - è di essere una studentessa della Luiss, che è strutturata appositamente con dei tutor che mi danno il massimo supporto».
Nel 2021, però, non ci sarà molto tempo per i libri. Le energie andranno indirizzate verso il grande obiettivo sportivo a cinque cerchi. «Già essere alle Olimpiadi è un grande sogno realizzato, dopo di che se vado a Tokyo è per puntare al massimo risultato – aggiunge Letizia - Sogno l'oro olimpico e sarà quello che proverò a portare a casa, non mi do percentuali ma ci credo tanto. Vado alle Olimpiadi per vincere».

Autore
Luca Franchini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.