SporTrentino.it
Il podio della settimana

L’impresa di Lucca, la crescita di Zambanini e Huez

C’è Riccardo Lucca sul gradino più alto del “podio della settimana”, il primo del mese di aprile. Il 24enne di Rovereto, tesserato per la formazione Continental Team General Store, ha sfruttato le recenti esperienze con i professionisti – su tutte la Settimana Coppi e Bartali – per trovare il giusto colpo di pedale e ha siglato l’impresa a Castel d’Ario, nel Mantovano.
Nel weekend pasquale si è messo in luce anche Edoardo Zambanini, impegnato in una doppia corsa internazionale, mentre il biker Emanuele Huez ha conquistato un piazzamento più che onorevole nella seconda tappa degli Internazionali d’Italia.

1. RICCARDO LUCCA (élite, Team General Store)

A 24 anni compiuti, il corridore roveretano è all’ultimo assalto al professionismo, già assaggiato nell’avvio della stagione in corso. Lucca ha avuto modo di confrontarsi con i “pro” al Trofeo Laigueglia, al Gp Industria e Artigianato di Larciano, alla Per Sempre Alfredo e alla Settimana Internazionale Coppi e Bartali, dove ha trovato il giusto colpo di pedale. La prima vittoria del 2021 è arrivata sabato 3 aprile al 32° Trofeo Mantovani, a Castel d’Ario, dove Riccardo si è reso protagonista di una splendida azione. Nemmeno il vento è riuscito a fermarne la corsa.

2. EDOARDO ZAMBANINI (under 23, Zalf)

Il classe 2001 di Dro è alla sua seconda stagione tra gli under 23 e, settimana dopo settimana, sta confermando di avere numeri e qualità per emergere. Nel weekend appena trascorso ha preso parte a due classiche del calendario internazionale, il Trofeo Piva e il Giro del Belvedere, chiudendo 17° e 11° all’arrivo. Il suo grande obiettivo stagionale è il Giro d’Italia Under 23, dove lo scorso anno vestì la maglia bianca. Quanto visto nella prima parte della nuova annata agonistica lascia ben sperare.

3. EMANUELE HUEZ (under 23 mtb, Cs Carabinieri)

Da quest'anno il ventenne biker di Calliano veste la casacca del Cs Carabinieri e la indosserà almeno fino al termine della stagione 2024. Huez ha iniziato con il piede giusto la nuova esperienza e nel giorno di Pasqua ha conquistato un buon 20° posto (6° tra gli under 23) nella seconda tappa degli Internazionali d’Italia, a Capoliveri (Isola d’Elba). Il piazzamento assume valore anche in virtù della qualità della starting list, degna di una prova di Coppa del Mondo.

Autore
Luca Franchini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,406 sec.