ciclismo.sportrentino.it
SporTrentino.it
Il podio della settimana

Caldonazzi re dei diesse, Malcotti e Rigatti si sbloccano

C’è un direttore sportivo sul gradino più alto del nostro «podio della settimana», che premia il vincitore della Coppa d’Oro di Borgo Valsugana, Claudio Caldonazzi, portato in trionfo da Alessio Magagnotti. Da applausi anche la storese Barbara Malcotti e il dilettante Tommaso Rigatti, che hanno centrato entrambi la prima vittoria stagionale.

1. Claudio Caldonazzi (Ds Allievi, Forti e Veloci)

Domenica a Borgo Valsugana il direttore sportivo della squadra Allievi della Forti e Veloci si è potuto concedere un meritato momento di gloria, portato sul gradino più alto del podio alla Coppa d’Oro dal grande protagonista della stagione 2023, Alessio Magagnotti. Il classe 2007 di Avio ha aggiunto una nuova perla alla sua entusiasmante annata e ha dedicato la vittoria al suo allenatore: le vittorie stagionali di squadra del team diretto da Caldonazzi sono 27. Dopo i titoli tricolori della cronometro (con Magagnotti), della corsa su strada (con Edoardo Caresia) e dell’inseguimento a squadre (con Sandri, Idrizi, Caresia e Magagnotti), è arrivata anche la vittoria alla Coppa d’Oro. Per il club rossoblù è stato un anno memorabile, difficilmente ripetibile. Buona parte dei meriti vanno ascritti a Caldonazzi, che ha saputo creare un gruppo coeso. E vincente.

2. BARBARA MALCOTTI (Elite, Human Powered Health)

La ventitreenne di Storo ha compiuto un importante salto di qualità nella stagione che sta per volgere al termine e, dopo una lunga serie di piazzamenti, domenica scorsa ha centrato la prima meritata vittoria tra le “grandi” del ciclismo. La chiesana ha vinto la sesta tappa del Tour de l’Ardèche, in Francia, a coronamento di un’esaltante fuga solitaria di 35 chilometri. Malcotti ha chiuso settima nella classifica generale finale, confermando la propria propensione alle gare a tappe, lei che nel 2023 ha chiuso 19esima al Giro d’Italia e 24esima al Tour de France.

3. TOMMASO RIGATTI (Elite, Sissio Team)

Non basterà probabilmente per ambire a un posto in gruppo tra i professionisti, ma la vittoria conquistata martedì da Tommaso Rigatti in provincia di Arezzo è il giusto premio all’impegno di un ragazzo che non ha mai mollato la presa. Il classe 1998 di Mori, che nello scorso weekend aveva conquistato un quarto e un quinto posto alla Challenge Puglia, è riuscito a prendersi una meritata soddisfazione martedì pomeriggio alla Coppa Loro Ciuffenna, dove è riuscito a conquistare il primo (meritato) successo stagionale.

Autore
Luca Franchini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,863 sec.