SporTrentino.it
Pista

Europei: Italia d'argento nell’inseguimento a squadre femminile

Dopo il secondo posto di Letizia Paternoster nell’eliminazione, l’Italia in rosa ha conquistato un’altra medaglia, dello stesso colore, nell’inseguimento a squadre ai campionati europei di ciclismo su pista in corso di svolgimento a Grenchen.
La Paternoster ha preso parte alle qualificazioni di ieri e al turno di semifinale nel primo pomeriggio odierno, contribuendo all’approdo del quartetto azzurro al testa a testa per il titolo con la Germania.

La trentina – che poco prima aveva gareggiato nell’eliminazione – non è stata schierata in finale, a cui hanno preso parte Martina Alzini, Rachele Barbieri, Martina Fidanza e Silvia Zanardi. Le italiane sono partite forte e a metà gara erano al comando con quasi mezzo secondo di vantaggio sulle tedesche. Le azzurre hanno tentato il tutto per tutto e sono crollate nel finale, chiudendo in 4’20”923, staccate di quasi 7” dal quartetto composto da Franziska Brausse, Lisa Brennauer, Mieke Kröger e Laura Sussemilch (4’13”489).

Finale 1°-2° posto inseguimento a squadre donne

1. Germania (Brausse, Brennauer, Kröger, Sussemilch) 4’13”489
2. Italia (Alzini, Barbieri, Fidanza, Zanardi) 4’20”923

Finale 3°-4° posto inseguimento a squadre donne

3. Irlanda (Griffin, Kay, Murphy, Sharpe) 4’21”264
4. Gran Bretagna (Barker, Barnwell, King, Leech) 4’29”904

Il podio con le azzurre sulla sinistra (foto Uec)
Il podio con le azzurre sulla sinistra (foto Uec)

DETTAGLIO FINALI INSEGUIMENTO A SQUADRE DONNE

Autore
Luca Franchini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,422 sec.