ciclismo.sportrentino.it
SporTrentino.it
Allievi

Elia Andreaus bronzo agli Italiani, Stenico 5°, Magagnotti 6°

Crederci sempre, fino alla fine. Lo ha fatto Elia Andreaus, che per poco non ha fatto saltare il banco nella corsa Allievi che ha chiuso i campionati italiani giovanili di Darfo Boario Terme. Il portacolori del Veloce Club Borgo è riuscito a riportarsi sui tre corridori che comandavano la corsa proprio all’imbocco del rettilineo conclusivo e ha poi chiuso terzo, con Mattia Stenico (5°) e Alessio Magagnotti (6°) a completare l’ottima prova di squadra della rappresentativa trentina.

Il podio con Elia Andreaus primo da destra
Il podio con Elia Andreaus primo da destra

I chilometri da percorrere erano 74,8, con 148 atleti schierati ai nastri di partenza. L’azione decisiva è nata sul Muro di Cornaledo ed è stata promossa dal terzetto composto dal veneto Filippo Cettolin (Vc San Vendemiano), dal friulano Andrea Bessega (Sacilese) e dal laziale Ivan Toselli (Il Pirata), raggiunti a poche centinaia di metri dall’arrivo dal tenace Andreaus.
Nemmeno il tempo di rifiatare e il valsuganotto ha lanciato la volata lunga, pagando però nei metri conclusivi lo sforzo profuso in precedenza.
La sua caparbietà gli è comunque valsa una sfavillante medaglia di bronzo, arrivata a suggellare l’ottima prima parte di stagione, che lo ha già visto trionfare quattro volte e occupare stabilmente i quartieri alti della classifica nazionale di categoria.
Il titolo è andato al trevigiano Filippo Cettolin, uno dei candidati forti alla vittoria, che allo sprint ha preceduto Andrea Bessega (Friuli Venezia Giulia), il già citato Andreaus e il campione uscente Ivan Toselli (Lazio).

L'arrivo trionfale di Filippo Cettolin
L'arrivo trionfale di Filippo Cettolin

Alle loro spalle, quinto a 5” dal vincitore, ha chiuso uno splendido Mattia Stenico, biker che riesce a esprimersi al meglio anche su strada e che la prossima settimana partirà da favorito agli Italiani di cross country in programma a Bielmonte (Biella), a caccia del bis dopo il successo conquistato lo scorso anno a Pergine, lui che quest’anno si è già laureato campione italiano della specialità short track.
La volata di gruppo per il sesto posto è stata vinta dall’aviense della Forti e Veloci Alessio Magagnotti, che al primo anno in categoria ha subito centrato un ottimo risultato alla rassegna tricolore, lui che lo scorso anno era stato tagliato fuori dai giochi per la vittoria (da esordiente secondo anno) a causa di una caduta.
Il Trentino ha chiuso gli Italiani di Darfo Boario con due medaglie all'attivo: il bronzo di Andreaus è andato ad aggiungersi all'argento conquistato da Arianna Galante nella corsa Esordienti Donne 1° anno.

Ordine d’arrivo

1. Filippo Cettolin (Vc San Vendemiano) 74,8 km in 1h50’01” (media 40,794 km/h)
2. Andrea Bessega (Sacilese) a 2”
3. Elia Andreaus (Veloce Club Borgo) a 3”
4. Ivan Toselli (Il Pirata) st
5. Mattia Stenico (Polisportiva Oltrefersina) a 5”
6. Alessio Magagnotti (Forti e Veloci) a 8”

7. Florian Zambianchi (Vc Pontenure) a 11”
8. Alessio Gerotto (Industrial Forniture Moro) st
9. Giuseppe Smecca (Aspiratori Otelli) st
10. Manuele Migheli (Velo Club Sc Empoli) st

Autore
Luca Franchini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.