ciclismo.sportrentino.it
SporTrentino.it
Il podio della settimana

La prima di Debiasi e Sara Piffer, il poker di Elia Andreaus

In questi giorni segnati dal dolore per la morte del giovane Matteo Lorenzi, vittima di un drammatico incidente in allenamento giovedì scorso, non è facile parlare di vittorie e risultati, ma anche questa settimana abbiamo comunque voluto premiare i corridori trentini che nell’ultimo weekend di gare hanno fatto incetta di successi, molti dei quali dedicati proprio a Matteo. Vogliamo ricordarlo anche noi, con un abbraccio alla famiglia e alla sua squadra di appartenenza, la Montecorona.

1. ANDREA DEBIASI (Elite, Rime Drali)

A svettare sul gradino più alto del nostro podio è Andrea Debiasi. Il classe 2001 roveretano, che è alla prima stagione da élite, sta tentando l’ultimo assalto al professionismo e domenica è andato a prendersi una vittoria che gli mancava da cinque anni e che può rilanciarne le ambizioni. Debiasi ha potuto liberare il suo urlo di gioia sul traguardo del Trofeo Monte Urano, gara nazionale per under 23 ed élite andata in scena sulle strade marchigiane. Il corridore trentino ha imposto selezione in gruppo e ha poi dominato il decisivo sprint a ranghi ristretti, vinto davanti a Nicolò Garibbo e a Simone Carrò.

2. ELIA ANDREAUS (Junior, Team Giorgi)

Sul secondo gradino del nostro podio sale, invece, Elia Andreaus, che domenica ha siglato un colpo doppio a Sarezzo, dove aveva già trionfato due anni fa tra gli Allievi. Nella località bresciana erano in programma nello stesso giorno una corsa in linea e una cronometro, valevoli per la Challenge Nazionale Giancarlo Otelli. Il classe 2006 cresciuto nel vivaio del Veloce Club Borgo, ora in forza al Team Giorgi, le ha vinte entrambe, portando a quattro il numero dei successi stagionali. Andreaus ha vinto la prova in linea grazie a un colpo di mano nel finale e si è poi ripetuto nella successiva prova contro il tempo, precedendo di 1” l’australiano Jack Clarke.

3. SARA PIFFER (Elite, Mendelspeck Ge-Man)

La cembrana ha dedicato a Matteo Lorenzi la prima vittoria conquistata tra le élite. L’atleta classe 2005 tesserata per il team bolzanino Mendelspeck Ge-Man, alla stagione del debutto nella massima categoria del ciclismo femminile, ha centrato il bersaglio grosso domenica scorsa nelle Marche, a Corridonia, imponendosi allo sprint davanti alla bergamasca della Biesse Carrera Silvia Milesi e all’abruzzese Giulia Giuliani. Sara ha voluto dedicare il successo a Matteo Lorenzi, compagno di squadra di suo fratello Loris alla Montecorona.

Autore
Luca Franchini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,016 sec.