ciclismo.sportrentino.it
SporTrentino.it
Fuori Regione

Debiasi, Sara Piffer, Elia Andreaus e Alessio Magagnotti a segno

Un poker di vittorie, con un pensiero rivolto a chi non c’è più. Lo ha rivolto a Matteo Lorenzi la cembrana Sara Piffer, che ha dedicato la sua prima vittoria tra le élite al diciassettenne di Fornace morto tragicamente giovedì scorso in un incidente in allenamento. Nel weekend appena andato in archivio hanno poi esultato anche Andrea Debiasi e gli junior Elia Andreaus e Alessio Magagnotti, entrambi alla quarta affermazione stagionale.

Sara Piffer esulta sul traguardo del Gp Città di Corridonia
Sara Piffer esulta sul traguardo del Gp Città di Corridonia

Sara Piffer vince a Corridonia: «È per Matteo»

Dopo gli ottimi risultati conquistati nelle categorie giovanili, domenica 12 maggio Sara Piffer si è presa la prima grande soddisfazione nella nuova categoria élite. La cembrana in forza al team bolzanino Mendelspeck Ge-Man si è imposta allo sprint al Gp Città di Corridonia, in provincia di Macerata, superando in volata Silvia Milesi del Team Biesse Carrera (prima delle junior) e Giulia Giuliani della K2 Women Team. Guidata fino a 200 metri dall’arrivo dalla compagna di squadra Giulia Miotto, Piffer ha poi completato l’opera: la dedica per il successo è andata a Matteo Lorenzi, che era compagno di squadra di Loris Piffer, fratello di Sara, alla Montecorona.

Andrea Debiasi si sblocca al Trofeo Monte Urano

Andrea Debiasi, roveretano classe 2001, si è sbloccato sulle strade del Trofeo Monte Urano, nelle Marche. Sulla linea d’arrivo, il 22enne della Rime Drali ha preceduto Nicolò Garibbo del Team Technipes e Simone Carrò della Mg.K Vis-Colors for Peace.

L'esultanza di Andrea Debiasi sul traguardo del Trofeo Monte Urano
L'esultanza di Andrea Debiasi sul traguardo del Trofeo Monte Urano

Debiasi, già più volte piazzato in questa prima parte di stagione, sul traguardo si è lasciato andare ad un urlo liberatorio e di gioia. «Le emozioni sono tante, non è facile descriverle – ha detto Debiasi -. La vittoria mi mancava da cinque anni, ci sono andato vicino diverse volte e finalmente è arrivata».

Juniores: Andreaus e Magagnotti calano il poker

Nell’ultimo fine settimana di gare hanno esultato anche gli junior Elia Andreaus e Alessio Magagnotti. Andreaus ha esultato due volte in una sola giornata a Sarezzo (Brescia), dove aveva già vinto da allievo. Il valsuganotto del Team Giorgi ha messo tutti in fila nella corsa bresciana, chiudendo a braccia alzate davanti a Pietro Galbusera (Pool Cantù-Gb Junior) e al russo Vadim Grechishkin (Pc Baix Ebre). Successivamente, i primi 25 dell'ordine d'arrivo hanno preso parte anche a una prova contro il tempo, vinta sempre da Andreaus, che ha così portato a quattro il numero dei successi stagionali.

Lo junior valsuganotto del Team Giorgi Elia Andreaus
Lo junior valsuganotto del Team Giorgi Elia Andreaus

L’aviense ex Forti e Veloci Alessio Magagnotti (Autozai Contri) è invece salito due volte sul podio a San Pietro in Cariano (Verona), teatro anche in questo caso di una corsa in linea e di una cronometro: nella prima delle due, Magagnotti ha chiuso secondo, stretto nella morsa di Ares Costa e Luca Vaccher della Borgo Molino, con l’altro ex Forti e Veloci Melsan Idrizi quarto e Oscar Vlad Sandri (Campana Imballaggi Geo&Tex Trentino) sesto.

Il podio della corsa in linea, con Magagnotti primo da sinistra
Il podio della corsa in linea, con Magagnotti primo da sinistra

Magagnotti, che si è imposto nella classifica combinata delle due prove, ha fatto poi segnare il miglior tempo nella prova contro il tempo, distanziando di 17” Ares Costa, con Idrizi ottimo terzo e Oscar Vlad Sandri ottavo.

Podi per Brandon Fedrizzi, Nicolò Donato ed Eleonora Sicheri

A San Pietro in Cariano, nel Veronese, è maturato il decimo podio stagionale per Brandon Fedrizzi. L’allievo della Forti e Veloci, che vanta già otto vittorie nel 2024, si è classificato terzo all’8° Gran Premio Amici del Ciclismo, vinto da Marco Andrea Pierotto (Sc Padovani). Quest’ultimo è riuscito ad avvantaggiarsi nel finale, quando al comando della corsa era rimasta una ventina di atleti. Secondo posto per il vicentino Andrea Endrizzi, con Fedrizzi terzo e l’altro bolzanino Daniele Leoni (Libertas Laives) sesto.
Sempre a San Pietro in Cariano, è salito sul podio anche l’esordiente primo anno della Forti e Veloci Nicolò Donato, secondo alle spalle di Carlo Ceccarello (Monselice), mentre tra i secondo anno Erik Magagnotti (anche lui in forza al club rossoblù) ha chiuso quarto.
Tornando agli Allievi, da segnalare anche il quarto posto di Federico Occoffer (Veloce Club Borgo) a Vidor (Treviso) e la quinta piazza di Gianluca Archetti (Aurora) alla Marano-Ospitaletto, dove a vincere è stato Luciano Gaggioli (Team Valdinievole).
Al femminile, infine, è maturata la prima top 3 stagionale per Eleonora Sicheri (Eletta Trentino Cycling Academy), terza tra le Esordienti 2° anno a Mareno di Piave (Treviso), emulata tra le primo anno dalla compagna di squadra Beatrice Casassa, seguita in quarta piazza da Amalia Campana e in sesta da Noemi Marcantoni (sempre dell’Eletta). Piazzamento anche per la moriana Silvia Ciaghi (Team Femminile Trentino), sesta tra le Allieve. Tra le under 16 aveva chiuso quinta la perginese Maya Ferrante (Eletta), poi squalificata per non essersi presentata al controllo rapporti.

Autore
Luca Franchini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1 sec.