ciclismo.sportrentino.it
SporTrentino.it
Il podio della settimana

Magagnotti “internazionale”, Azzetti è vincente, Rigatti quasi

Torna puntuale l’appuntamento con il nostro «podio della settimana», che commenteremo stasera durante la seconda puntata della nuova trasmissione Bike33, in onda stasera su TV33, canale 19 del digitale terrestre. A svettare sul nostro podio, oggi, è lo junior Alessio Magagnotti, che nel giorno di Pasquetta ha colto il suo primo risultato di prestigio nella categoria under 18. Sugli scudi anche la biker Nicole Azzetti, a segno nelle Marche, con il dilettante Tommaso Rigatti protagonista a Bagnolo di Nogarole Rocca.

1. ALESSIO MAGAGNOTTI (Junior, Autozai Contri)

Dopo un 2023 vissuto da assoluto protagonista tra gli Allievi, c’era grande curiosità per vedere all’opera il classe 2007 di Vo’ Sinistro nella nuova categoria juniores. I curiosi hanno trovato pronte conferme alle loro attese, perché Magagnotti è subito riuscito a essere protagonista anche tra gli under 18. Il primo podio da junior è maturato sul palcoscenico internazionale del Gran Premio del Perdono di Melegnano, quest’anno inserito nel calendario Uci Europa Tour. L’atleta maturato nel vivaio della Forti e Veloci ha dato vita alla decisiva fuga a quattro e nel finale si è dovuto arrendere al gioco di squadra del Team Grenke, formazione satellite della World Tour Bora Hansgrohe, che vantava due propri rappresentanti nel drappello di testa. La vittoria è andata al danese classe 2006 Theodor Clemmensen, che si è avvantaggiato a 4 chilometri dall’arrivo. Magagnotti ha chiuso 2°, risultando il migliore degli atleti al primo anno in categoria e si è concesso il lusso di tenersi alle spalle niente meno che il vice campione del mondo in carica, il tedesco Paul Fietzke.

2. NICOLE AZZETTI (Allieva, Four Es Racing)

Dopo due terzi e un secondo posto, Nicole Azzetti è riuscita a compiere un ulteriore passo avanti e domenica a Esanatoglia, nella Marche, è andata a prendersi di forza la prima vittoria stagionale nella mountain bike, tenendosi alle spalle la promettente figlia d’arte Giorgia Pellizotti (il papà è l’ex professionista e ora direttore sportivo della Bahrain-Victorious Franco Pellizotti). Il successo è arrivato sul prestigioso palcoscenico degli Internazionali d’Italia Series, circuito che in abbinata propone sempre una gara nazionale giovanile.

3. TOMMASO RIGATTI (Elite, Sissio Team)

Gli anni passano e probabilmente per Tommaso Rigatti potrebbe essere già passato anche il treno per il professionismo. Il classe 1998 di Mori, però, ha deciso di proseguire per un altro anno la sua avventura nel ciclismo dilettantistico e di non lasciare nulla d’intentato. Nel giorno di Pasquetta, il portacolori del Sissio Team ha conquistato il primo podio stagionale, secondo a Bagnolo di Nogarole Rocca (Verona) al 77° Trofeo Visentini alle spalle di Federico Guzzo dell’Uc Trevigiani, al termine di un’appassionante fuga a due di 80 chilometri. A Rigatti, preceduto dal compagno d'avventura nel decisivo testa a testa allo sprint, mancherà forse qualcosa per poter ambire al grande salto. Non certo la tempra e il coraggio.

Autore
Luca Franchini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,625 sec.