ciclismo.sportrentino.it
SporTrentino.it
Allievi

Melsan Idrizi vince a Villa Agnedo ed è campione trentino

Vittoria e maglia di campione trentino. Melsan Idrizi ha siglato un colpo doppio alla 47ª Coppa Amos Costa – Memorial Cescato, classica per Allievi quest’anno valevole anche per l’assegnazione del titolo provinciale. A conquistarlo è stato il classe 2007 di San Michele all’Adige Idrizi, che ha avuto la meglio nel decisivo sprint a due sul generosissimo Christian Vedovelli, a cui – oltre all’ottimo piazzamento di giornata – va il simbolico premio della combattività.

Il podio con Melsan Idrizi al centro (foto Sportrentino.it)
Il podio con Melsan Idrizi al centro (foto Sportrentino.it)

L’alfiere dell’Aurora ha provato a più riprese il forcing e, nel finale, sembrava aver trovato l’azione buona. A strozzargli in gola l’urlo di gioia è stato Idrizi, che è andato a riprenderlo e si è poi imposto in volata. Sul terzo gradino del podio è salito un altro atleta della Forti e Veloci, Edoardo Caresia, ovvero colui che ha dato il “la” alla fuga a quattro poi risultata decisiva, con il portacolori della società organizzatrice Federico Occoffer (Veloce Club Borgo) quarto.

Melsan Idrizi con la maglia di campione trentino (foto Sportrentino.it)
Melsan Idrizi con la maglia di campione trentino (foto Sportrentino.it)

Complici le concomitanze con altre corse in Veneto e nel Bresciano, ai nastri di partenza si sono presentati solamente 48 atleti, con una piccola rappresentanza extra regionale. A comandare le operazioni, pertanto, è stata la folta pattuglia della Forti e Veloci, al via con ben dieci atleti.
Pronti-via ed Edoardo Caresia ha subito rotto gli indugi, raggiunto in un primo momento da Vedovelli e poi anche dal compagno di squadra Idrizi e da Federico Occoffer. Vista la presenza nella fuga delle formazioni più attese e attrezzate, a incaricarsi dell’inseguimento è toccato alla Montecorona, con il tenace Marco Pellegrini spesso in testa al gruppo nel tentativo di ridurre il gap dai battistrada.
Il campionato provinciale under 16 è andato in scena su un circuito ondulato di 14,6 chilometri da percorrere quattro volte, con doppio passaggio da Agnedo e transiti anche da Ospedaletto, Castelnuovo e Scurelle, a precedere il tratto conclusivo verso l’arrivo, posto al termine dello strappo di via dei Molini a Villa Agnedo.

I quattro fuggitivi con Melsan Idrizi e dettare il ritmo (foto Sportrentino.it)
I quattro fuggitivi con Melsan Idrizi e dettare il ritmo (foto Sportrentino.it)

Il quartetto di testa ha subito preso il largo, raggiungendo un vantaggio massimo di 1’30”. A quel punto, è stata la Montecorona (unica grande assente nell’azione di giornata) a incaricarsi dell’inseguimento. Il grande lavoro svolto dal club cembrano, in primis con il combattivo Pellegrini, ha riportato sotto gli inseguitori, che a un certo punto della corsa sembravano poter operare l’aggancio, quando il distacco dai battistrada era sceso ad appena 15”.

Marco Pellegrini guida l'inseguimento del gruppo (foto Sportrentino.it)
Marco Pellegrini guida l'inseguimento del gruppo (foto Sportrentino.it)

A sistemare le cose ci ha pensato Vedovelli, che ha operato un doppio forcing in occasione dei Gpm posti all’inizio del terzo e del quarto giro. Nella seconda occasione, l’aurorino ha provato a tirare dritto e ha guadagnato una decina di secondi sui compagni di fuga, ma non è bastato per garantirsi il successo e la maglia porpora di campione trentino.
Su di lui è riuscito a riportarsi Idrizi, che lo ha poi preceduto allo sprint e si è preso la seconda vittoria stagionale dopo quella conquistata il 7 maggio a Castello Roganzuolo, mentre la volata a due per il terzo posto è stata vinta da Caresia, che ha completato il trionfo del club rossoblù diretto da Claudio Caldonazzi, capace di piazzare altri quattro atleti nella top 10, ovvero Luca Borghesi, il plurivincitore di stagione Alessio Magagnotti, Brandon Fedrizzi e Oscar Vlad Sandri. Nel mezzo, ottavo, Fabio Segatta della Montecorona, che era tra i grandi favoriti della vigilia.

Christian Vedovelli, il più combattivo di giornata (foto Sportrentino.it)
Christian Vedovelli, il più combattivo di giornata (foto Sportrentino.it)

Ordine d’arrivo

1. Melsan Idrizi (Forti e Veloci) 55,4 km in 1h41’50” (media 38,534 km/h)
2. Christian Vedovelli (Aurora) st
3. Edoardo Caresia (Forti e Veloci) a 10”
4. Federico Occoffer (Veloce Club Borgo) st
5. Matteo Baldini (Sc Cene) a 1’25”
6. Luca Borghesi (Forti e Veloci) st
7. Alessio Magagnotti (Forti e Veloci) st
8. Fabio Segatta (Us Montecorona) st
9. Brandon Fedrizzi (Forti e Veloci) st
10. Oscar Vlad Sandri (Forti e Veloci) st

Autore
Luca Franchini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,953 sec.