ciclismo.sportrentino.it
SporTrentino.it
Professionisti

Zambanini, il nuovo che avanza: 3° posto da sogno alla Vuelta

È ancora presto per dire se Edoardo Zambanini potrà diventare un corridore da corse a tappe, ma già oggi si può dire senza timore di sbagliare che il classe 2001 di Dro ha tutto quel che serve per affermarsi sul massimo palcoscenico internazionale.

Il 21enne di Dro Edoardo Zambanini
Il 21enne di Dro Edoardo Zambanini

Edoardo ha sempre avuto un feeling particolare con la vittoria nelle categorie giovanili e alla prima stagione tra i professionisti ha dimostrato di meritare a pieno titolo un posto in gruppo. È stato così oggi nella nona tappa della Vuelta di Spagna, il primo Grande Giro per il ventunenne trentino, che ha animato la fuga di giornata e ha chiuso terzo, alle spalle dei compagni d’avventura Louis Meintjes e Samuele Battistella, davanti all’asso belga Remco Evenepoel.
La Bahrain-Victorious ha subito dato fiducia a Zambanini. Lo fece in maggio al Giro d’Ungheria, dove il droato conquistò un ottimo quarto posto nella classifica generale finale. Ora il team lo ha schierato al via della Vuelta ed Edoardo ha risposto ancora una volta «presente», terzo oggi a 1’14” da Meintjes e a 13” da Battistella (Astana), entrambi promotori dell’azione dalla distanza assieme al trentino della Bahrain-Victorious.
C’è stata grande battaglia nella frazione che ha anticipato il giorno di riposo odierno. La sfida è andata in scena lungo i 171 chilometri del percorso disegnato tra Villaviciosa e Les Praere, con cinque Gpm. Gli accordi tra i nove battistrada sono saltati a 9 chilometri dall’arrivo.
Jimmy Janssens e Samuele Battistella hanno tentato l’allungo e hanno imboccato il muro conclusivo di 4 chilometri (al 13%) con 30” di margine sui compagni d’avventura. Janssens ha poi pagato lo sforzo, Meintjes è rinvenuto, scavalcando Battistella e andando a prendersi il successo, mentre nel gruppo dei big Evenepoel ha azionato il turbo ed è andato a riprendere uno a uno i fuggitivi, tranne Meintjes, Battistella e Zambanini, che ha resistito stoicamente, centrando il risultato più importante della sua ancor giovane carriera.
«Questo per me è un sogno, è incredibile – ha commentato Zambanini a fine tappa -. Non ho vinto ma sono felicissimo per questo risultato, è il mio primo anno pieno da professionista. Devo ringraziare la mia squadra per il costante supporto. Gli strappi duri mi piacciono, ho tenuto il mio passo dando tutto fino al traguardo e sono soddisfatto. Sapevamo quanto fosse forte Meintjes, ha anche più esperienza, ma sono davvero molto felice per questo terzo posto».
Domani alla Vuelta sarà giornata di riposo. Si ripartirà martedì con la cronometro Elche-Alicante (30,9 chilometri). Evenepoel guida la classifica con 1’12” su Enric Mas (Movistar) e 1’53” su Primoz Roglic (Jumbo Visma), che ieri hanno pagato oltre mezzo minuto di ritardo dal leader.

Autore
Luca Franchini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,109 sec.