ciclismo.sportrentino.it
SporTrentino.it
Varie

Sette regionali convocati per i campionati europei di Monaco

Le squadre nazionali di ciclismo su strada (crono compresa), mountain bike, pista e BMX freestyle si preparano a partire per Monaco di Baviera, dove dall’11 al 21 di agosto, si tengono i Campionati Europei.

Trentin (a sinistra) in maglia azzurra, qui assieme a Colbrelli
Trentin (a sinistra) in maglia azzurra, qui assieme a Colbrelli

I CT Daniele Bennati, Marco Villa, Marco Velo, Mirko Celestino, Paolo Sangalli e Federico Ventura hanno diramato le convocazioni. Sette i regionali in lista, a partire da Matteo Trentin, faro della squadra azzurra nella corsa su strada, per proseguire con la pluridecorata Letizia Paternoster, impegnata nelle gare su pista assieme all'under 23 di Laives Matteo Bianchi.
La bolzanina Alessia Vigilia, invece, sarà schierata nella cronometro femminile, mentre Gerhard Kerschbaumer e Greta Seiwald andranno a caccia di un risultato di prestigio nel cross country. Convocato anche il portacolori del Team Lapierre Trentino Francesco Mongillo (Bmx).
Roberto Amadio, team manager delle squadre nazionali, spiega le ambizioni italiane per l’evento continentale.
«Partendo dalla specialità strada gli atleti arrivano da una stagione con un calendario intenso, in particolare a luglio ed agosto. Selezionare i nomi per Bennati non è stato sicuramente semplice. Presentiamo una squadra ambiziosa con l’inserimento di Filippo Ganna e Jonathan Milan, che solitamente corrono su pista, ma visto il programma gare di questo Europeo, i CT hanno dovuto fare delle scelte. Un ulteriore e importante segnale di collaborazione tra Marco Villa e Daniele Bennati. Soprattutto per Milan questa sarà un’occasione importante».
Tornando alla strada: «Bennati ha esperienza e saprà capire le situazioni di corsa. Contiamo su una nazionale giovane, non solo di età, ma anche per il know-how internazionale. Vi sono poi uomini di esperienza come Giacomo Nizzolo, Jacopo Guarnieri e Matteo Trentin, fondamentali nella gestione di corsa».
Il settore femminile: «Anche per loro un calendario intensissimo con Giro e Tour con le ragazze sempre protagoniste. A Monaco, con le olandesi, saremo i fari della corsa. Paolo Sangalli avrà un team competitivo e affiatato, come dimostrato sin qui. Lo spirito di gruppo sarà il nostro vantaggio rispetto alle altre formazioni. Veniamo da una stagione sin qui esaltante e speriamo che continuino in questa direzione».
Cronometro: «Stesso discorso della strada, inoltre, con la concomitanza della Vuelta avremo delle assenze importanti, ma Marco Velo saprà motivare molto bene gli atleti. Tra le donne siamo anche penalizzati dal regolamento UEC perché Vittoria Guazzini, avendo disputato la prova U23 ad Anadia, non potrà partecipare alla gara Elite».
Un settore dalla grande tradizione è quello della pista: «Marco Villa in questo Europeo, tra scelte tecniche e infortuni è sicuramente il più penalizzato. Abbiamo comunque dimostrato di avere un team forte e consolidato. Mi riferisco a Viviani, Lamon e Scartezzini. Inoltre, ci sono giovani smaniosi di essere all’altezza dei migliori. Stesso discorso per le donne, l’attività intensa che porta ad effettuare delle scelte, vedi l’assenza di Elisa Balsamo, ma siamo presenti con Fidanza, Paternoster, Barbieri e Alzini. Un infortunio ci costringe alla rinuncia di Chiara Consonni. Pure Martina Alzini, presente, ha subito un incidente e non sarà al 100%. Villa saprà comunque allestire una formazione che sarà protagonista. Ho fiducia in loro».
La velocità: «Nel settore pista la velocità rappresenta la novità di questa nazionale e lo abbiamo visto ad Anadia con i giovani. Il passaggio da Junior - U23 ad Elite è comunque enorme. Nazioni come Olanda, Francia e Polonia sono più forti e con uno storico di livello. Considerando che Ivan Quaranta sta lavorando da febbraio con questi ragazzi, non pretendiamo risultati, ma di maturare esperienza. Monaco rappresenta un passaggio importante per Parigi e Los Angeles».
Nel settore Mtb l’Italia conta sul campione tricolore Gerhard Kerschbaumer: «Mirko Celestino sta lavorando molto bene con le categorie giovanili, mentre negli ultimi anni in Elite abbiamo sofferto. Il livello è alto e mi aspetto una prova da protagonisti».
Freestyle specialità olimpica. «Il CT Federico Ventura sta lavorando in prospettiva Olimpiadi e punta sui giovani. Condivido questa sua scelta».

Bmx FreeStyle 12-13 agosto - Olympiapark

Gabriele Pala – Cobra Bmx Freestyle Team
Francesco Mongillo – team Lapierre Trentino Alè
(CT Federico Ventura)
Le impressioni di Federico Ventura: «Ci prepariamo a vivere un Campionato Europeo diverso dal solito con una squadra che è improntata sui giovani. Veniamo da eventi internazionali dove abbiamo conquistato la finale, intendo quelli degli anni scorsi, e per questo dobbiamo continuare puntare in alto».

Strada Uomini 14 agosto (partenza Murnau)

Alberto Dainese – Team DSM
Filippo Ganna – Ineos Grenadiers
Matteo Trentin – UAE Team Emirates
Jonathan Milan - Bahrain Victorius
Giacomo Nizzolo – Israel Premier Tech
Luca Mozzato – B&B Hotel - Ktm
Jacopo Guarnieri – Groupama FDJ
Filippo Baroncini – Trek Segafredo
(CT Daniele Bennati)

Le impressioni di Daniele Bennati: «Ho affiancato ai giovani corridori esperti come Jacopo Guarnieri, uno dei più importanti al mondo in questo ruolo di guida, e 2 ex campioni europei, abituati agli appuntamenti di alto livello. Veniamo da anni di successi e siamo campioni uscenti con Sonny Colbrelli. Non abbiamo vissuto una stagione fortunata e per noi questo è un campionato di transizione, un modo per iniziare il cammino verso Parigi 2024. Non partiremo come squadra favorita».
Una considerazione su Davide Ballerini: «Era tra i titolari, ma una caduta alla Vuelta Burgos lo ha messo ko e ora lo aspettiamo per i Mondiali in Australia».
E una su un corridore importante come Elia Viviani: «Ha deciso di non esserci e questo dice ancora una volta lo spessore della persona. Al Giro di Polonia non è riuscito ad ottenere il risultato pieno, lasciando così spazio ad un altro azzurro. Non se l’è sentita di prendersi la responsabilità di leader di squadra non essendo al top. Questo gli fa molto onore».

Sulla corsa: “Abbiamo scelto gli uomini più adatti ad un percorso veloce, con circa 800 metri di dislivello. La mia selezione si è basata su un serie di parametri: le caratteristiche, i risultati ottenuti durante l’anno e le gare che hanno preceduto l’impegno continentale come il Tour de France, il Giro di Polonia, la Vuelta Burgos. Abbiamo optato per i ragazzi più in forma”.

Donne Strada 21 agosto (partenza a Landsberg)

Elisa Balsamo – Trek Segafredo
Marta Bastianelli – Fiamme Azzurre – UAE Team Emirates
Rachele Barbieri – Fiamme Oro - Liv
Maria Giulia Confalonieri – Fiamme Oro - Ceratizit WNT Pro Cycling
Barbara Guarischi - Movistar
Elena Cecchini – SDS Works – Fiamme Azzurre
Ilaria Sanguineti – Valcar - Travel Service
Arianna Fidanza – Bike Exchange Jayco
(CT Paolo Sangalli)

Le impressioni di Paolo Sangalli: «Si tratta di un Campionato Europeo per ruote veloci. Come al solito ci giocheremo la sfida con l’Olanda. Lorena Wibes sarà il punto di riferimento. Vedremo una corsa ricca di attacchi da parte di tutte quelle nazioni che non vogliono arrivare in volata. Può succedere di tutto e noi dovremo essere bravi a capire le varie situazioni di corsa. Concludo dicendo che andiamo a giocarci questa maglia con grande rispetto delle avversarie, ma senza timore di nessuno».

Pista 11 – 16 agosto - Monaco

Martina Alzini – Cofidis Women Team
Rachele Barbieri – Fiamme Oro
Liam Bertazzo – Team Maloja Pushbikers
Matteo Bianchi – Centro Sportivo Esercito
Elena Bissolati – Cicli Fiorin ASD
Davide Boscaro – Gs Fiamme Azzurre
Matteo Donegà - CTF
Martina Fidanza – GS Fiamme Oro
Vittoria Guazzini – GS Fiamme Oro
Francesco Lamon – GS Fiamme Azzurre
Manlio Moro – Zalf Euromobile Desiree Fior
Stefano Moro – GS Fiamme Azzurre
Daniele Napolitano - Colpack Ballan
Letizia Paternoster – GS Fiamme Azzurre
Mattia Pinazzi – Arvedi Cycling ASD
Davide Plebani - GS Fiamme Oro
Michele Scartezzini – Fiamme Azzurre
Matteo Tugnolo – BMX Vigevano La Sgommata
Miriam Vece – Centro Sportivo Esercito
Elia Viviani – Ineos Grenadiers
Silvia Zanardi - Bepink
(CT Marco Villa)

Letizia Paternoster, a caccia di nuove medaglie
Letizia Paternoster, a caccia di nuove medaglie

Le impressioni di Marco Villa: «A parte le assenze, mancano 3 campioni olimpici, mentre tra le donne Elisa Balsamo e Chiara Consonni, abbiamo un bel gruppo. Sicuramente i giovani avranno l’occasione per farsi vedere, penso a quelli della categoria U23».
L’avvicinamento: «Ci stiamo ancora allenando, nei giorni scorsi eravamo a Montichiari, qualcuno ha invece corso a Fiorenzuola e Pordenone. Sosterremo ancora un paio di allenamenti, a Monaco, e vedremo di schierare un po’ tutti. Partiremo dal quartetto, dove farò le prime scelte, e poi distribuiremo gli atleti nelle varie gare. Monaco sarà anche l’occasione per conoscere meglio il settore femminile».
Sugli avversari: «Ci sono stati i giochi del Commonwealth, dove l’Inghilterra (con 3’49” nel quartetto) è andata bene, mentre noi abbiamo ottenuto un 3’52” (a Cali su pista aperta). Qualcuno dei nostri giovani, con l’innesto di qualche esperto, può sfruttare l’occasione di far bene».

Cronometro 17 agosto

Donne ore 14:00 / uomini 17:30
Arianna Fidanza – Bike Exchange Jayco
Alessia Vigilia – Fassa Bortolo
Mattia Cattaneo - Quick Step Alpha Vinyl Team
Matteo Sobrero - Bike Exchange Jayco
(CT Marco Velo)

Le impressioni di Marco Velo: «La concomitanza con la Vuelta toglie la possibilità a dei corridori di poter essere al via della prova a cronometro. In questi giorni ho osservato da vicino il comportamento degli azzurri che hanno gareggiato in varie parti d’Europa. Abbiamo un gruppo competitivo, che dovrà cimentarsi su un percorso non esigente e che richiede tanta potenza. Non sappiamo ancora quali saranno gli avversari da affrontare, ma noi schieriamo la nostra miglior formazione».

La bolzanina Alessia Vigilia, impegnata nella cronometro
La bolzanina Alessia Vigilia, impegnata nella cronometro

Mtb XCO 19-20 agosto

Gerhard Kerschbaumer – Specialized Factory Team
Juri Zanotti – BMC
Daniele Braidot – GS Carabinieri
Martina Berta – Santa Cruz FSA
Greta Seiwald – Santa Cruz FSA
Giorgia Marchet – Trinx Factory Team
(CT Mirko Celestino)

Le impressioni di Celestino: «Registriamo la defezione di Luca Braidot, il nostro leader designato che sta preparando il Mondiale. Ci presenteremo ugualmente con 6 atleti validi».
Il percorso: «Gareggeremo su un circuito nuovo e siamo curiosi di scoprire cosa hanno realizzato gli organizzatori nel parco situato nel centro di Monaco».
Gli avversari: «Francesi e svizzeri sono sempre in cima alla lista dei rivali. Dobbiamo ancora vedere chi saranno gli avversari effettivamente presenti, perché potremmo registrare delle defezioni anche tra di loro. Il calendario è molto denso e prevede molte gare di Coppa del Mondo a ridosso del Mondale di Les Gets. Un’incognita di cui tenere conto».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,484 sec.