ciclismo.sportrentino.it
SporTrentino.it
Il podio della settimana

La «decima» di Fedrizzi, Elia Andreaus ed Enrico Simoni da podio

Nuova puntata per la nostra rubrica «il podio della settimana», che celebra la decima vittoria stagionale dell’esordiente della Forti e Veloci Brandon Fedrizzi e la bella prova degli Allievi Elia Andreaus ed Enrico Simoni, secondo e terzo domenica scorsa a Palù di Giovo.

1. BRANDON FEDRIZZI (Esordiente 2008, Forti e Veloci)

Dopo un campionato italiano in cui non è riuscito a raccogliere quanto aveva seminato nella prima parte di stagione, complice una brutta caduta in pista a Mori nel mese di giugno, Brandon Fedrizzi è tornato a ruggire nel finale di luglio e ha centrato due vittorie consecutive sulle strade della provincia di Mantova, la seconda della serie arrivata domenica scorsa allo sprint a Buscoldo. Il bolzanino ha così portato a 10 il numero dei successi stagionali. E l’impressione è che ne possano arrivare degli altri.

2. ELIA ANDREAUS (Allievo, Veloce Club Borgo)

Al valsuganotto del Veloce Club Borgo sono mancati gli ultimi 30 metri per alzare le braccia a Palù di Giovo, dove ha dovuto cedere il passo al forte romagnolo Enea Sambinello. Andreaus ha scelto un rapporto troppo duro per lo sprint che ha deciso il trofeo Revolti Lattonerie e la sua azione si è appesantita nei metri conclusivi. Per il bronzo tricolore di Darfo Boario Terme è comunque arrivato un ottimo secondo posto, che gli è valso il 12° podio stagionale (4 vittorie, 4 secondi e 4 terzi posti per lui nel 2022).

3. ENRICO SIMONI (Allievo, Us Montecorona)

Il figlio del due volte vincitore del Giro d’Italia Gilberto Simoni domenica scorsa correva in casa, con l’arrivo posto proprio davanti alla sua abitazione. Il giovane Enrico ha confermato le proprie ottime doti di grimpeur, fedele alla tradizione di famiglia, ed è stato proprio lui ad andare a riprendere i sette corridori che comandavano la corsa. Simoni ha vinto il Gpm e ha poi chiuso terzo alle spalle di Sambinello e Andreaus, portando sul podio i colori della Montecorona. Non ha vinto, ma in quanto a combattività non è stato secondo a nessuno.

Autore
Luca Franchini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,5 sec.