ciclismo.sportrentino.it
SporTrentino.it
Professionisti

Giro di Ungheria: Zambanini in fuga e poi 11° nella 2ª tappa

Edoardo Zambanini ha vissuto una giornata da protagonista, oggi, nella seconda tappa del Giro d’Ungheria, 192 chilometri da Karcag e Hajdúszoboszló. Ad animare la corsa è stata la fuga promossa proprio dal neoprofessionista di Dro, che è evaso dal gruppo assieme ad Alessandro Monaco (Giotti Victoria-Savini Due), Samuele Battistella (Astana), Filippo Baroncini (Trek Segafredo), Jens Reynders (Sport Vlaanderen), Peter Kusztor (Team Novo Nordisk), David Per (Adria Mobil) e Iuri Leitao (Caja Rural).

Il neoprofessionista di Dro Edoardo Zambanini in azione
Il neoprofessionista di Dro Edoardo Zambanini in azione

Nei 50 chilometri conclusivi il forte vento ha provocato un frazionamento nel plotone, con un drappello di corridori che è poi riuscito a riportarsi sui battistrada. Tra di loro anche Elia Viviani, Fabio Jakobsen e Rudy Barbier.
Sono stati proprio questi ultimi a giocarsi il successo in volata. All’ultimo chilometro c’è stata una caduta, che ha coinvolto parecchi atleti, tra cui il vincitore della prima tappa Olav Kooij (Jumbo Visma), poi costretto al ritiro.
Lo sprint ha premiato l’olandese della Quick-Step Fabio Jakobsen, che ha preceduto Rudy Barbier (Israel Premier Tech) e Sasha Weemaes (Sport Vlaanderen), con Elia Viviani quarto. Undicesimo Edoardo Zambanini, che oggi ha centrato il suo miglior piazzamento della stagione, la prima tra i “pro”, dopo la quindicesima piazza del 4 aprile scorso al Gp Miguel Indurain.

Ordine d'arrivo

1. Fabio Jakobsen (Quick Step Alpha Vinyl) 197,5 km in 3h59’20” (media 43,13 km/h)
2. Rudy Barbier (Israel Premier Tech)
3. Sasha Weemaes (Sport Vlaanderen)
4. Itamar Einhorn (Israel Premier Tech)
5. Max Kanter (Movistar)
6. Matteo Moschetti (Trek Segafredo)
7. Simon Dehairs (Alpecin Fenix)
8. Marius Mayrhofer (Team DSM)
9. Tom Van Asbroeck (Israel Premier Tech)
10. Patrick Konrad (Bora Hansgrohe)
11. Edoardo Zambanini (Bahrain Victorious)

Autore
Luca Franchini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.