ciclismo.sportrentino.it
SporTrentino.it
Professionisti

Tour of the Alps: le pagelle della quarta tappa

Il riscatto di Miguel Angel Lopez, la bella azione di Thibaut Pinot e lo sprint "da abbuono" di Romain Bardet. Tre volti della quarta tappa del Tour of the Alps, tre protagonisti che, ognuno a modo proprio, hanno lasciato il segno nella penultima giornata della corsa euroregionale. Nelle nostre "pagelle" ci sono voti alti per tutti e tre.

Miguel Angel Lopez (Astana) voto 8,5

Alla vigilia del Tour of the Alps era indicato come uno dei più credibili candidati alla vittoria finale. Il grande obiettivo è sfumato già nella seconda tappa, quando il colombiano uscì di classifica. I campioni, però, si vedono da come sanno e riescono a reagire. Miguel Angel Lopez, che è in cerca della giusta brillantezza in vista del Giro d’Italia, ha trovato pronto riscatto sulle strade del Tirolo. Ha sfruttato al meglio il lavoro di Bahrain-Victorious e Dsm, poi ha fatto da sé. Bentornato.

Thibaut Pinot (Groupama-Fdj) voto 8

Per lo sforzo profuso, per il coraggio e la bella azione promossa nel finale di tappa, Thibaut Pinot avrebbe meritato la vittoria. Il ciclismo, però, a volte sa essere crudele. Il secondo posto odierno verrà dimenticato dai più e forse il primo a volerlo dimenticare è proprio il francese, sfinito e deluso al traguardo. Quel secondo posto, maturato al termine di una prestazione di spessore, ha comunque un proprio peso specifico e può rappresentare un nuovo punto di partenza. Il pubblico ha sicuramente apprezzato.

Romain Bardet (Team Dsm) voto 7

Non c’erano le condizioni e il terreno ideale per portare un attacco decisivo al leader della classifica generale Pello Bilbao, ammesso che sia attaccabile. Romain Bardet ha fatto lavorare la squadra: non è bastato per provare a vincere la tappa, ma il francese è comunque riuscito a centrare un ottimo 3° posto, di valore soprattutto per i 4” di abbuono che metteva in palio. Ora il distacco da Bilbao in classifica generale è di appena 2”. Nella giornata conclusiva saranno fuochi d’artificio. E non solo tra il transalpino e il capitano della Bahrain-Victorious.

Autore
Luca Franchini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,531 sec.