SporTrentino.it
Under 23/Elite

Marco Andreaus raggiunge Debiasi e Sandri al Cycling Team Friuli

Marco Andreaus approda al Cycling Team Friuli, dove raggiunge gli altri due trentini Andrea Debiasi ed Edoardo Sandri, freschi di conferma. Terminata la positiva esperienza tra gli junior, con le tre vittorie conquistate nell’annata appena andata in archivio, la giovane promessa del ciclismo trentino nel 2022 vestirà la maglia del club friulano, che dispone anche di licenza Continental e può quindi prendere parte ad alcune corse del calendario professionistico.

Il borghigiano Marco Andreaus
Il borghigiano Marco Andreaus

Il classe 2003 di Borgo Valsugana, seguito da Maurizio Fondriest, proverà a seguire le orme dei fratelli Mattia e Davide Bais, passati anch’essi dal Cycling Team Friuli, per poi spiccare il volo verso il ciclismo che conta. Andreaus si presenta come un passista con qualità da finisseur, quelle che ha saputo sfruttare al meglio nell’ultima stagione.
Assieme ad Andreaus, al Cycling Team Friuli è approdato anche il trevigiano Giovanni Longato. «Questi due ragazzi sono due talenti su cui puntiamo molto per il futuro perché hanno un palmares invidiabile ma, a nostro giudizio, hanno ancora un bel margine di crescita - ha spiegato il direttore sportivo del Cycling Team Friuli Renzo Boscolo - Abbiamo scelto di ripartire da una batteria di atleti del primo anno per riaprire un nuovo ciclo vincente. È una sfida affascinante che ci stimola a lavorare per il bene di questi ragazzi. In questi mesi abbiamo vagliato tantissimi atleti anche più maturi ma la nostra policy non è la ricerca del risultato immediato ma la cura, la pianificazione e lo sviluppo di un progetto vincente. A darci il giudizio definitivo sarà la strada ma confidiamo di aver fatto un’ottima campagna acquisti e confermato gli atleti che hanno ancora la possibilità di migliorarsi. Voglio ringraziare i procuratori che seguono questi due ragazzi, Raimondo Scimone per Longato e Maurizio Fondriest per Andreaus, che hanno creduto fin da subito al progetto sportivo che abbiamo proposto loro».

Autore
Luca Franchini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,467 sec.