SporTrentino.it
Under 23/Elite

Edoardo Zambanini rompe il ghiaccio: la Coppa Ciufenna è sua

Lo scorso anno, alla prima stagione tra gli under 23, aveva conquistato la maglia bianca di miglior giovane al Giro d’Italia “Baby”, chiudendo la corsa rosa nella top 10 assoluta. Nel 2021 Edoardo Zambanini voleva fare un altro passo avanti: lo ha fatto oggi alla Coppa Ciufenna, corsa per under 23 ed élite disputata in provincia di Arezzo, dove il ventenne di Dro ha conquistato la sua prima vittoria in categoria.

L'esultanza di Zambanini all'arrivo
L'esultanza di Zambanini all'arrivo

Fino a oggi, il trentino della Zalf Euromobil Desiree Fior era salito due volte sul podio in stagione (doppio secondo posto), con altri quattro piazzamenti nella top 5. Sabato scorso ha preso parte ai campionati europei di Trento, rendendosi protagonista di una gara d’attacco. In quell’occasione non era riuscito a centrare il grande risultato, che è arrivato tre giorni dopo sulle strade della Toscana.
Zambanini si è imposto nella  80esima edizione della Coppa Ciuffenna, classica infrasettimanale andata in scena nel Valdarno, sul percorso ondulato di Loro Ciufenna.
La Zalf ha imposto selezione in gruppo, riducendolo a una trentina di unità. Poi il campione italiano Gabriele Benedetti e l’altro zalfino Davide Cattelan hanno lanciato alla perfezione Edoardo, che ha fatto valere il proprio spunto veloce, quello che tante soddisfazioni e vittorie gli ha regalato in passato.
Il corridore di Dro ha vinto praticamente per distacco, precedendo Marco Murgano (Petroli Firenze) e Francesco Parravano (Aran Vejus).

Edoardo Zambanini, al primo successo tra gli under 23
Edoardo Zambanini, al primo successo tra gli under 23

«Sono felice per Edoardo perché finalmente è riuscito a sbloccarsi – ha commentato il direttore sportivo della Zalf Ilaria Contessa – Nelle prime due stagioni tra gli under 23 ha offerto sempre delle grandissime prestazioni e i piazzamenti che aveva ottenuto fino ad oggi ne erano la prova più evidente. Qui a Loro Ciuffenna ha trovato la possibilità di andare a caccia del successo e siamo tutti contenti che ci sia riuscito. La maturazione graduale di Edoardo è l'esempio del lavoro che insieme a Gianni Faresin e con lo staff della Zalf svolgiamo con tutti i ragazzi: non ci vuole fretta. I risultati sono una conseguenza della preparazione che portiamo avanti, ma ciò che conta sono le prestazioni e, soprattutto, la crescita dei talenti che abbiamo la fortuna di avere a disposizione».

Ordine d'arrivo

1. Edoardo Zambanini (Zalf Euromobil Désirée Fior) 150 km in 3h37'58" (media 41,291 km/h)
2. Marco Murgano (Petroli Firenze Hopplà)
3. Francesco Parravano (Aran Vejus)
4. Francesco Romano (Velo Racing Palazzago)
5. Alessandro Donati (Etruria Team)
6. Francesco Pirro (Gs Maltinti)
7. Giovanni De Carlo (Sissio Team)
8. Manuel Belloni (Gallina Ecotek Colosio)
9. Martin Marcellusi (Mastromarco)
10. Giuseppe De Laurentis (Aran Cucine)

Autore
Luca Franchini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,422 sec.