SporTrentino.it
Allievi

Assolo dell’umbro Tommaso Alunni alla Coppa d’Oro

Il nome che non ti aspetti. L’edizione 2021 della Coppa d’Oro per Allievi – la 53esima - premia l’umbro di Colle San Giovanni Tommaso Alunni, che a Borgo Valsugana si è regalato la soddisfazione più grande della sua giovane carriera, lui che in stagione aveva finora vinto una sola volta. Non era uno dei grandi favoriti, ma ha saputo cogliere il momento buono nel finale di corsa, coronando con la vittoria la grande prova di squadra offerta dal Team Fortebraccio, premiato anche dal terzo posto di Tommaso Brunori. Nel mezzo Alessandro Perracchione, secondo, con il toscano nipote d’arte Edoardo Cipollini ai piedi del podio.

L'arrivo trionfale di Filippo Alunni (foto D. Mosna)
L'arrivo trionfale di Filippo Alunni (foto D. Mosna)

Nulla da fare per i locali del Veloce Club Borgo, che hanno visto cadere a terra le ambizioni di successo e di podio. Prima c’è stata la caduta del campione provinciale Thomas Capra, poi quella di Elia Andreaus, finito sull’asfalto mentre si stava giocando il terzo posto in volata. La fortuna non ha girato dalla parte della squadra diretta da Nico Pasini, che ha comunque onorato l’impegno di casa.
A esultare sul traguardo di via Spagolla è stato Filippo Alunni, che ha approfittato di un momento di studio nel gruppo di testa per sferrare l’attacco decisivo. Lo ha fatto a poco meno di 10 chilometri dall’arrivo, quando mancava ancora l’ultima delle tre scalate al Gpm di Telve, salita che ha sempre caratterizzato il finale della classicissima per Allievi, una sorta di campionato italiano di fine estate.
All’entrata a Borgo Valsugana, dopo la prima parte di gara caratterizzata dalla salita della Tenna (Gpm vinto da Edoardo Cipollini), il gruppo di testa era composto ancora da oltre 100 atleti. La corsa si è definitivamente accesa sul circuito finale, con la salita verso Carzano e Telve da affrontare tre volte. Al primo passaggio ci ha provato il lombardo Filippo Turconi (Bustese), vincitore del Gpm. Pronta la risposta degli attesi protagonisti, tra cui il valsuganotto Thomas Capra. Poi è stata la volta di Simone Gualdi (Cene), uno dei più attivi, a precedere l’azione a due di Cattani e Cozzani.
Al secondo giro, in salita, c’è stato il forcing del campione italiano Ivan Toselli e si è visto al comando anche il bolzanino (campione italiano nella mountain bike) Elian Paccagnella, che 24 ore prima della Coppa d’Oro ha conquistato la maglia tricolore della specialità Xce a Lavarone.
Gualdi ci ha provato un’altra volta in compagnia di Falchetti (Villongo), senza esito, con Thomas Capra che, poco prima del rush finale, ha visto cadere al suolo le sue ambizioni di vittoria. Il 2021 non è stato troppo generoso con l’atleta di Carzano, che si era presentato in condizioni fisiche precarie ai campionati italiani a causa di una caduta in pista. Ora, ritrovato il giusto colpo di pedale, la dea bendata gli ha voltato ancora una volta le spalle. Il tempo per rifarsi, comunque, non gli manca, forte di numeri e qualità per guardare con fiducia al prossimo futuro e al debutto nel 2022 nella nuova categoria juniores.
La corsa sembrava doversi decidere sull’ultima ascesa verso Telve, ma l’umbro Tommaso Alunni ha sorpreso tutti, con uno scatto secco, inaspettato. Il portacolori del Team Fortebraccio ha subito guadagnato una ventina di secondi e ha incrementato il gap, raggiungendo un vantaggio massimo vicino al minuto.
Tardiva la reazione del mantovano Angelo Monister, a cui ha fatto seguito l’azione del piemontese Alessandro Perracchione, che nel finale è riuscito ad avvicinarsi al battistrada, ma non quanto basta per rovinargli la festa.
Alunni, quasi incredulo, ha tagliato il traguardo a braccia alzate. Perracchione è andato a prendersi il secondo posto, mentre la volata per il terzo posto ha premiato il compagno di squadra del vincitore Tommaso Brunori, che ha completato la festa del Team Fortebraccio.
Quarto il campione toscano Edoardo Cipollini, che durante lo sprint è entrato in contatto con l’atleta di casa Elia Andreaus. Ad avere la peggio è stato quest'ultimo, finito a terra.
Alunni ha portato sul gradino più alto del podio il proprio direttore sportivo Giancarlo Montedori, nella corsa che da tradizione premia il diesse del vincitore.

Il podio della Coppa d'Oro 2021
Il podio della Coppa d'Oro 2021

Ordine d’arrivo

1. Filippo Alunni (Team Fortebraccio) 88 km in 2h16'55" (media 38,564 km/h)
2. Alessandro Perracchione (Young Team Bikers Balmamion) a 6"
3. Tommaso Brunori (Team Fortebraccio) a 21"
4. Edoardo Cipollini (F. Bessi Calenzano) st
5. Matteo Cettolin (Vc San Vendemiano) st
6. Gabriele De Fabriitis (Arma Taggia) st
7. Sebastiano fanelli (Pedale Chiaravallese) st
8. Alessandro Cattani (Bustese Olonia) st
9. Simone Gualdi (Sc Cene) st
10. Ivan Toselli (Marco Pantani Team) st

Autore
Luca Franchini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.