SporTrentino.it
Professionisti

In Provenza bis di Ballerini, Moscon è 7°

Se è ancora vero che il buon giorno si vede dal mattino, c’è motivo di ben sperare per il 2021 di Gianni Moscon, che fin dalla prima corsa stagionale pare aver ritrovato la gamba dei giorni migliori. Dopo la bella azione di cui si è reso protagonista giovedì assieme ad Alaphilippe e Ciccone, il 26enne noneso oggi si è classificato settimo nella seconda tappa del Tour de la Provence, dove è arrivata la seconda vittoria in due giorni per Davide Ballerini.

Gianni Moscon, apparso in ottima forma in Provenza
Gianni Moscon, apparso in ottima forma in Provenza

Il canturino della Deceuninck-Quick Step ha fatto lavorare la squadra e si è imposto nello sprint che ha deciso la frazione, 170 chilometri da Cassis a Manosque, piuttosto nervosi.
L’arrivo era posto al termine dello strappo di Manosque (pendenza 7%), che ha imposto selezione in gruppo. Alle difficoltà del percorso si è aggiunta anche la pioggia, che poco prima del triangolo rosso che indicava l’ultimo chilometro ha tagliato fuori dalla lotta per la vittoria uno dei principali favoriti, il campione del mondo Julian Alaphilippe. Mentre affrontava una curva nelle prime posizioni del gruppo, Alexander Vlasov (Astana) è stato vittima di una scivolata e ha portato con se anche il francese.
In assenza della propria punta di diamante, la Deceuninck-Quick Step si è affidata ancora a Ballerini, che ha siglato uno splendido bis, bruciando all’arrivo un pimpante Giulio Ciccone.

Davide Ballerini, al secondo centro in due giorni (Agenzia Zoom)
Davide Ballerini, al secondo centro in due giorni (Agenzia Zoom)

Poco dietro ha chiuso Gianni Moscon, settimo. Il trenino della Ineos Grenadiers non è riuscito a trovare il pertugio giusto nei metri conclusivi, complice un'altra caduta che ha caratterizzato il convulso finale, ma anche a causa del ritmo imposto dall’Astana (per Lutsenko, poi terzo) e dalla Deceuninck.
Ha lavorato a fondo anche il team Uae Emirates di Matteo Trentin, che ha però raccolto soltanto un nono posto con Sven Erik Bystrøm. Trentin ha chiuso 50° a 32”.
Domani c’è la terza delle quattro tappe in programma, decisiva ai fini della classifica. A giocarsi la vittoria saranno gli scalatori: l’arrivo sarà in vetta al Mont Ventoux.

Ordine d’arrivo seconda tappa

1. Davide Ballerini (Deceuninck-Quick Step) 4h21'49''
2. Giulio Ciccione (Trek Segafredo)
3. Alex Aranburu Deba (Astana)
4. Dylan Teuns (Bahrain)
5. Patrick Konrad (Bora-Hansgrohe)
6. Alexey Lutsenko (Astana)
7. Gianni Moscon (Ineos Grenadiers)
8. Stefano Oldani (Lotto Soudal)
9. Sven Erik Bystrøm (Uae)
10. Bauke Mollema (Trek Segafredo) a 0'06''

Autore
Luca Franchini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,391 sec.