Ciclocross
lunedì 4 novembre 2019
CICLISMO
Oberparleiter 2ª nel fango di Osoppo, Fruet e Huez nella top 10
di Luca Franchini

Dopo averlo sfiorato due volte a Ferentino e a Cantoira, Anna Oberparleiter è riuscita a salire sul podio al Giro d’Italia Ciclocross, ottima seconda nella quinta e penultima tappa della rassegna in rosa 2019/2020, disputata al Parco del Rivellino di Osoppo, dove hanno conquistato un piazzamento nella top 10 anche i colleghi trentini Martino Fruet (8°) ed Emanuele Huez (9°).

Il podio della gara Open Donne con Oberparleiter sulla sinistra
Il podio della gara Open Donne con Oberparleiter sulla sinistra

L’altoatesina in forza al Team Lapierre Trentino Alé di Paolo Garniga, che ora è quarta nella classifica generale del Giro, si è trovata particolarmente a proprio agio nel fango friulano, che ha esaltato la sua abilità tecnica.
Con la maglia rosa Sara Casasola costretta al forfait al secondo giro per guai fisici, a fare la voce grossa nel fango di Osoppo – in una giornata caratterizzata dalla pioggia battente – è stata Francesca Baroni.
La toscana di Viareggio ha chiuso in solitaria a braccia alzate, mentre alle sue spalle Anna Oberparleiter ha centrato un prestigioso secondo posto con 1’10” di distacco, brava a vincere la sfida per la piazza d’onore con Alessia Bulleri (Merida Italia Team), terza. Sedicesima assoluta e quarta delle junior la trentina della Val di Non Giada Borghesi.

Anna Oberparleiter in azione nel fango di Osoppo
Anna Oberparleiter in azione nel fango di Osoppo

«Sono partita molto più motivata perché adoro queste condizioni – ha commentato la OberparleiterIl fondo era scivoloso, specialmente sulle contropendenze. Mi sono divertita tantissimo, non si sapeva mai se si riusciva a restare in piedi. E in curva cercavo di andare dove non mettevano le ruote le altre. Ero davvero a mio agio».

Nella gara Open maschile, sotto il diluvio, si è imposto il bresciano Cristian Cominelli, che ha centrato la terza affermazione consecutiva al Giro d’Italia, conquistando anche le insegne del primato. Cominelli ha preceduto all’arrivo un combattivo Filippo Fontana (Carabinieri), con Nicolas Samparisi terzo e il friulano Davide Toneatti quarto. Buona prova per i trentini Martino Fruet ed Emanuele Huez: il veterano perginese, terzo venerdì scorso nella tappa di Jesolo, si è classificato ottavo, seguito al nono posto dall’under 23 di Calliano Huez, quarto di categoria.
Giornata difficile e sfortunata, invece, per l’alfiere del Veloce Club Borgo Manuel Capra, che si è classificato 13° nella gara junior vinta dal figlio d’arte Kevin Pezzo Rosola, mentre l’allievo bolzanino del Team Campana Imballaggi ha chiuso nono. Tra gli Esordienti, infine, 21° Mattia Stenico del Gs Lagorai Bike.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Inserire almeno 4 caratteri