Ciclocross
lunedì 28 ottobre 2019
CICLISMO
Borghesi e Huez in evidenza al Giro d’Italia
di Luca Franchini

Emanuele Huez sesto nella gara Open, Giada Borghesi terza tra le junior. Il Giro d’Italia continua a regalare soddisfazioni agli specialisti trentini del ciclocross, che hanno brillato anche nella terza tappa della rassegna in rosa, disputata a Cantoira (Torino).

La grinta del trentino di Calliano Emanuele Huez
La grinta del trentino di Calliano Emanuele Huez

Huez, classe 2001 di Calliano, ha chiuso sesto assoluto nella gara Open maschile vinta in solitaria da Cristian Cominelli sul piemontese Filippo Fontana, riuscendo a tenersi alle spalle atleti di comprovata esperienza e di valore. Su tutti il Perginese del Team Lapierre Trentino Martino Fruet, che si è classificato settimo. Quest’ultimo ha pagato una partenza difficile, per poi esibirsi in una splendida rimonta.

LA CLASSIFICA DELLA GARA OPEN MASCHILE

Martino Fruet in azione nella gara di Cantoira
Martino Fruet in azione nella gara di Cantoira

Nella parallela gara Open femminile, invece, si è messa in luce la giovane nonesa Giada Borghesi, chiamata a confrontarsi con atlete di maggiore età ed esperienza, le élite. La gara è stata vinta dalla friulana Sara Casasola (Dp66), che ha preceduto Gaia Realini (Vallerbike) e Francesca Baroni (Selle Italia Guerciotti), con l’altoatesina Anna Oberparleiter (Team Lapierre Trentino Alé) quarta davanti a Silvia Persico. Giada Borghesi ha conquistato un buon dodicesimo posto assoluto, risultando terza tra le junior dietro a Carlotta Borello (Cicli Fiorin) e Nicole Pesse (Dp66).

LA CLASSIFICA DELLA GARA OPEN FEMMINILE

La junior del Team Lapierre Trentino Giada Borghesi
La junior del Team Lapierre Trentino Giada Borghesi

Podio soltanto sfiorato, infine, per Andrea Dallago. L’allievo bolzanino in forza al Team Campana Imballaggi Rotogal si è classificato quarto nella gara (con 72 partenti) vinta da Federico De Paoli (Race Mountain Folcarelli) su Tommaso Ferri (Olimpia Valdarnese) ed Edoardo Bolzan (Dp66).
La prossima tappa del Giro d’Italia Ciclocross, la quarta delle sei in calendario, è in programma venerdì 1 novembre a Jesolo.

Altoatesini sugli scudi a Nova Gorica


Nel weekend è andata in scena anche la terza tappa del Trofeo Triveneto Ciclocross, disputata a Nova Gorica (Slovenia), appena al di là del confine con l’Italia. A tenere alti i colori regionali ci hanno pensato gli atleti altoatesini.
Tra gli Allievi secondo anno si è imposto Daniel Rungger (Rodes Val Badia), che ha preceduto allo sprint Tommaso Tabotta (Bannia), mentre tra gli Allievi primo anno soli 8 decimi hanno separato dal podio Elian Paccagnella (Cardano), quarto a 1’22” dal vincitore Ettore Prà (Sportivi del Ponte). Bene anche l’altro alfiere del Cardano Felix Engele, sesto nella gara Esordienti a 17” dal vincitore, Stefano Sacchet (Gs Sorgente Pradipozzo), con Mattia Stenico (Lagorai Bike) 13° a 2’06”.

LE CLASSIFICHE COMPLETE DELLA GARA DI NOVA GORICA

L’Alto Adige ha potuto gioire anche nelle gare in rosa: Anna Auer (St. Lorenzen) ha fatto gara a sé tra le Esordienti e si è imposta in solitaria con 1’03” di vantaggio su Virginia Iaccarino (Sorgente Pradipozzo), mentre tra le Allieve è arrivato un bel secondo posto per Sophie Auer (St. Lorenzen), che ha ceduto per soli 2” a Lucrezia Braida (Team Granzon).
Nella gara Open maschile, infine, nono posto assoluto per l’under 23 Manuel Sottovia (Trentino Cycling Team), a 3’40” dal vincitore Marco Ponta, con Matteo Faes (Team Lapierre Trentino) dodicesimo.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Inserire almeno 4 caratteri