Allievi
lunedì 26 agosto 2019
CICLISMO
Il Nino Forenza a Bruttomesso, 5° Noto

Ha preso la volta del Veneto l’edizione numero 12 del Trofeo Nino Forenza di Pergine Valsugana, che è finito nella bacheca del portacolori del Veloce Club Schio Alberto Bruttomesso. Il vicentino di Valdagno ha confermato il proprio feeling con le strade trentine e nella corsa per Allievi organizzata dalla Forti e Veloci ha centrato la terza affermazione stagionale, dopo quelle maturate sui traguardi della Coppa Dusevich di Aldeno e della Coppa Amos Costa di Villa Agnedo.

L'esultanza di Alberto Bruttomesso sul traguardo del Trofeo Nino Forenza
L'esultanza di Alberto Bruttomesso sul traguardo del Trofeo Nino Forenza

Erano 60 gli atleti schierati ai nastri di partenza della gara perginese, ideale banco di prova in vista del sentito appuntamento con la Coppa d’Oro, in programma tra meno di due settimane. Bruttomesso si è imposto nettamente nello sprint a tre per la vittoria, a cui ha preso parte anche il campione italiano di categoria Samuele Bonetto (Valcavasia Junior Team). Quest’ultimo si è dovuto accontentare del terzo posto, preceduto sulla linea d’arrivo tracciata lungo viale Alpini, nel cuore della città di Pergine, anche dall’alfiere dell’Uc Val d’Illasi Edoardo Zamperini.
I chilometri da percorrere erano 78 in totale, con tre tornate del giro dei Laghi (20 chilometri circa a giro con passaggi da San Cristoforo, Calceranica, Caldonazzo, Levico Terme e Pergine) e nel finale la salita del colle di Tenna, trampolino di lancio per gli aspiranti vincitori della corsa. A imboccare l’ascesa per primi sono stati il "primo anno" cembrano del Velo Sport Mezzocorona Christian Piffer e Simone Griggion (Valcavasia Junior Team), che hanno tentato l’azione dalla distanza.
I big, però, sono usciti allo scoperto e, dopo aver operato l’aggancio, hanno dato fuoco alle polveri. Bruttomesso, Zamperini e Bonetto sono riusciti ad avvantaggiarsi e hanno poi chiuso nell’ordine la volata a tre che ha assegnato le posizioni sul podio. Con un 11” di ritardo ha raggiunto il traguardo un altro terzetto, in cui ha trovato posto anche il corridore della Montecorona Mak Multipli Arcese Alessandro Noto, quinto nell’ordine d’arrivo e migliore dei trentini.
Poco dietro ha chiuso il secondo dei regionali, Christian Moser della Polisportiva Libertas Laives, settimo nella graduatoria finale a 19” dal vincitore.

Ordine d’arrivo


1. Alberto Bruttomesso (Vc Schio) 78 km in 2h03’28” (media 37,9 km/h)
2. Edoardo Zamperini (Off. Alberti Uc Val d’Illasi)
3. Samuele Bonetto (La Termopiave Valcavasia Junior Team)
4. Andrea Violato (Monselice) a 11”
5. Alessandro Noto (Us Montecorona Mak Multipli Arcese)
6. Simone Griggion (Valcavasia La Termopiave)
7. Christian Moser (Libertas Raffeisen Laives) a 19”
8. Nicolò Costa Pellicciari (Ceretolese) a 20”
9. Efrem Sella (Vc Schio) a 37”
10. Gabriel Musizza (Cycling Team Friuli)
Iscritti: 69. Partiti: 60. Arrivati: 47.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Inserire almeno 4 caratteri