SporTrentino.it
Under 23/Elite

Zambelli è secondo alla Coppa San Geo

Samuele Zambelli era tra i corridori più attesi alla 97esima edizione della Coppa San Geo, classica d’apertura del calendario dilettantistico italiano.
Il classe 1998 di Volano, al primo anno da élite, non ha deluso le attese. Non ha vinto, ma è salito sul podio, migliorando il terzo posto del 2019. Zambelli ha chiuso secondo, costretto a inchinarsi solamente al 19enne bergamasco del Team Colpack Davide Persico, che ha dominato la decisiva volata di gruppo.

Samuele Zambelli, prima corsa del 2021 e primo podio
Samuele Zambelli, prima corsa del 2021 e primo podio

Nelle fasi calde della corsa ci ha provato il roveretano Riccardo Lucca, protagonista in fuga assieme ad altri sei corridori, poi raggiunti da un altro drappello, in cui ha trovato posto anche il moriano Tommaso Rigatti.
Il finale di gara è stato appassionante. Ad animarlo ci ha provato prima Luca Colnaghi della Uc Trevigiani-Campana Imballaggi, poi Matteo Zurlo della Zalf Euromobil Desirée Fior, che è stato ripreso dal gruppo proprio all’ultimo chilometro.
I treni di Team Colpack e Iseo Rime Carnovali (la squadra di Zambelli) hanno operato l’aggancio, a precedere la volata, al termine dei 152 chilometri di gara.
Lo sprint è andato in scena sul rettilineo in leggera salita a San Vito di Bedizzole. Luca Colnaghi, diretto in ammiraglia da Alessandro Coden, è stato il primo a partire, ma è stato rimontato proprio nei metri conclusivi, superato a velocità doppia da Persico, poi anche da Zambelli e da Tommaso Fiaschi della Petroli Firenze Hopplà. Quarto Colnaghi, che precedentemente aveva tentato l'assolo.

L'arrivo della Coppa San Geo 2021
L'arrivo della Coppa San Geo 2021

Zambelli soddisfatto: «Un risultato che dà fiducia»

«La Coppa San Geo è una corsa in cui sono sempre riuscito a esprimermi bene – commenta Zambelli a fine gara, già terzo nel 2019 e quarto nel 2018 nella corsa bresciana – Sono arrivato pronto al debutto stagionale. Il secondo posto un po’ brucia, ma lascia ben sperare per il prosieguo della stagione. Persico, obiettivamente, ha dimostrato di avere una marcia in più. Devo ringraziare la squadra per avermi dato l’opportunità di giocarmi la vittoria. Bertone (secondo nel 2020, ndr) è andato in fuga, poi il lavoro dei miei compagni di squadra è stato determinante. Mi spiace non aver vinto, ma salire sul podio già nella prima corsa è una buona cosa».

Ordine d'arrivo

1. Davide Persico (Colpack Ballan) 150,2 chilometri in 3h34'54" (media 41,936 km/h)
2. Samuele Zambelli (Iseo Rime Carnovali)
3. Tommaso Fiaschi (Petroli Firenze)
4. Luca Colnaghi (Trevigiani Campana Imballaggi)
5. Alessio Portello (Zalf Euromobil Désirée Fior)
6. Stefano Di Benedetto (Work Service Marchiol Vega)
7. Nicolò Buratti (Cycling Team Friuli)
8. Cristian Rocchetta (General Store Essegibi Curia)
9. Davide Aldegheri (Vc Mendrisio)
10. Michele Corradini (Viris Vigevano)
Partiti: 197. Arrivati: 79.

Autore
Luca Franchini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.