SporTrentino.it
Mtb

La Wilier 7C Force parte dalla Liguria, debutta Enrico Loss

Gli atleti della Wilier 7C Force sono pronti ad alzarsi sui pedali e ad attaccare un dorsale sulla schiena per la prima volta in stagione. Lo faranno sabato 27 febbraio in Liguria, all’XCO Coppa Città di Albenga.
Ad Albenga il team diretto da Massimo Debertolis si presenterà con cinque atleti, inseriti in una starting list infarcita di grandi nomi. Non ci saranno Nicola Taffarel (in recupero da una fastidiosa mononucleosi) e il norvegese Ole Hem, che si è dovuto sottoporre a un’operazione alla scapola ed è stato costretto a rimandare l’appuntamento con la gara d’esordio.
A guidare la Wilier 7C Force sarà il capitano Johnny Cattaneo e c'è grande curiosità per il debutto di Enrico Loss, ex azzurro dello sci alpinismo. Il forte atleta del Primiero, conterraneo del team manager Debertolis, è alla prima stagione nella mountain bike, pronto a iniziare una nuova avventura nel mondo delle ruote grasse.

Il primierotto Enrico Loss (credit Wilier Triestina/Alex Luise)
Il primierotto Enrico Loss (credit Wilier Triestina/Alex Luise)

Assieme a Cattaneo e a Loss ci saranno anche il toscano Martino Tronconi e i due liguri Marco Rebagliati e Lorenzo Trincheri, che gareggeranno in casa. Su tutti il classe 2002 Trincheri, che è di Cisano sul Neva, in provincia di Savona, dove la squadra è in ritiro già dal 15 febbraio.

«Finalmente si inizia – commenta il team manager Massimo Debertolis – Sarà una gara per noi anomala, uno forzo più breve e concentrato, che comunque non farà male in vista delle prime marathon della stagione. Come sempre metteremo il massimo impegno per portare a casa il miglior risultato possibile. Il livello dei partecipanti è altissimo, ma questo non può che farci un enorme piacere».
La squadra è reduce da un ritiro di circa due settimane, ideale per mettere nelle gambe chilometri e consolidare l’affiatamento del gruppo. «Abbiamo alloggiato a 200 metri dalla casa del nostro nuovo rider Lorenzo Trincheri – aggiunge Debertolis – Ci siamo allenati sia in mountain bike che su strada. Avere una persona della zona che conosce i percorsi non è cosa da poco. Abbiamo scoperto sentieri bellissimi e percorsi su strada altrettanto belli».
Bello è anche il clima che si respira in squadra. «Vedo un gruppo ben amalgamato, affiatato – conclude Debertolis – Sono orgoglioso di questi ragazzi e dei nuovi arrivati, che si sono subito integrati bene. Mi fa grande piacere, in primis, vedere un debuttante nella mountain bike come Enrico Loss che migliora nell’apprendimento tecnico giorno dopo giorno. La preoccupazione più grande, ora, non è rivolta alla condizione degli atleti, ma alla speranza che la stagione possa avviarsi e andare verso quella normalità che tutti auspichiamo».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,422 sec.