SporTrentino.it
Juniores

Berasi trova la stoccata vincente alla Sandrigo-Monte Corno

Il campione italiano Andrea Montoli è quinto. L’argento tricolore Lorenzo Germani ottavo. L’ex campione europeo Andrii Ponomar è nono. Sul gradino più alto della 42esima edizione della Sandrigo-Monte Corno c’è il trentino Michele Berasi, che centra la prima vittoria nella categoria juniores primeggiando nella classica vicentina riservata ai grimpeur.

Il giudicariese Michele Berasi in azione
Il giudicariese Michele Berasi in azione

Un successo di prestigio quello conquistato dal corridore del Bleggio, di Marazzone, che ha sferrato la stoccata vincente nei chilometri finali dell’ultima salita del percorso, verso l’arrivo posto ai 1350 metri di Monte Corno. La corsa – con 69 classificati sui 170 partenti - si è infiammata proprio lungo l’ascesa conclusiva, dove Berasi ha sorpreso tutti, bravo a prendere il largo e poi a resistere al tentativo di ritorno degli inseguitori.
Il combattivo atleta cresciuto nel vivaio della Grafiche Zorzi Storo e della Forti e Veloci, ora in forza all’Ausonia, ha preceduto al traguardo di 2” il compagno di squadra Davide De Cassan. Terzo a 8” uno degli uomini del momento, Florian Kajamini, seguito in classifica dal vicentino Davide De Pretto e dal neo campione italiano Andrea Montoli. Più staccato l’argento tricolore Lorenzo Germani, seguito a ruota dall’ex campione europeo Ponomar.

Il podio della Sandrigo-Monte Corno con Berasi al centro
Il podio della Sandrigo-Monte Corno con Berasi al centro

La presenza di tutti i big della categoria ha conferito un valore aggiunto all’affermazione di Berasi, che in stagione era già riuscito a salire sul podio il 23 agosto scorso a Piancavallo in un’altra grande classica per juniores, il Trofeo Ottavio Bottecchia. A Piancavallo Berasi fu secondo, senza dimenticare la positiva esperienza al Giro del Friuli (settimo posto nella classifica generale) e la meritata convocazione ai campionati italiani.

Ordine d'arrivo Sandrigo-Monte Corno

1. Michele Berasi (Us Ausonia Pescantina) 85,1 km in 2h30’20” (media 33,965 km/h)
2. Davide De Cassan (Us Ausonia Pescantina) a 2"
3. Florian Kajamini (Italia Nuova Borgo Panigale) a 8"
4. Davide De Pretto (Borgo Molino Rinascita Ormelle)
5. Andrea Montoli (Cc Canturino 1902) a 12"
6. Giulio Pellizzari (Uc Foligno) a 20"
7. Lorenzo Farinati (Us Ausonia Pescantina)
8. Lorenzo Germani (Work Service Romagnano)
9. Andrii Ponomar (Team Franco Ballerini)
10. Raffaele Mosca (Forno Pioppi)

Autore
Luca Franchini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.