SporTrentino.it
Fuori Regione

Lucca trionfa nel Monferrato, 4° posto per Zambelli e Galante

Dopo le belle prove offerte in luglio, con il quarto posto nella cronometro di Imola e il terzo posto nella corsa disputata a San’Ermete (Rimini), c’era aria di vittoria per Riccardo Lucca, che ha saputo capitalizzare l’ottimo stato di forma. Il primo successo stagionale è arrivato al Trofeo Fubine Porta del Monferrato, seconda prova della Challenge Gran Monferrato per élite e under 23.

L'esultanza di Riccardo Lucca all'arrivo
L'esultanza di Riccardo Lucca all'arrivo

Il 23enne roveretano, da quest’anno in forza al Team General Store, è riuscito a prendere il largo e ha tagliato il traguardo in perfetta solitudine, a braccia alzate, coprendo i 149 chilometri del percorso in 3h40’40” di corsa (media 40,541 km/h). I primo gruppetto di inseguitori ha pagato un ritardo di 1’30” ed è stato regolato allo sprint da Michele Gazzoli del Team Colpack Ballan, secondo classificato.
Nella prima prova della Challenge Gran Monferrato, disputata sabato, ha invece mancato di poco l’appuntamento con il podio il volanese Samuele Zambelli. La corsa è stata vinta da Luca Colnaghi, che ha portato a termine una fuga a due condotta con Matteo Zurlo della Casillo Petroli Firenze. Lo sprint per il terzo posto è stato dominato dalla Iseo Rime Carnovali, con Matteo Furlan che ha preceduto Zambelli, quarto davanti a sprinter di rango come Filippo Tagliani (Zalf) e Francesco Di Felice (Sangemini Trevigiani).
Si è accomodato ai piedi del podio anche l’allievo di Condino in forza all’Ausonia Riccardo Galante. Il neo campione italiano della cronometro ha vinto la volata di gruppo al Gp Carli e Soldà di Pressana (Verona). Lo sprint, purtroppo, era valido soltanto per la quarta posizione.
A giocarsi la vittoria, infatti, sono stati Emanuele Rossini (Gs Ronco), Michele Daffini (Rodengo Saiano) e Daniele Trebbi (Aspiratori Otelli), che si sono classificati nell’ordine e hanno chiuso con 27” di vantaggio sul gruppo. A Pressana ha centrato un piazzamento anche Alessandro Noto della Montecorona, decimo classificato.
Passando al settore pista, nel weekend è arrivato un nuovo podio per Matteo Bianchi. Dopo le belle prestazioni offerte alla Sei Giorni delle Rose, l’under 23 di Laives in forza alla Campana Imballaggi è salito nuovamente sul podio alla International Piceno Sprint Cup di Ascoli Piceno, terzo alle spalle del ceco Tomas Babek e di Francesco Ceci (Fiamme Azzurre).

Autore
Luca Franchini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.