SporTrentino.it
Ciclocross

Fruet 2° a Bibione, Dallago e Oberparleiter di bronzo

Prima gara del nuovo anno e primo podio per Martino Fruet, che si è classificato secondo al Trofeo Città di Bibione, settima tappa del Trofeo Triveneto di ciclocross. L’inossidabile biker perginese, che aveva chiuso il 2019 con un bel secondo posto a Scorzè davanti al vice campione del mondo Matteo Trentin, ha lottato per la vittoria fino all’ultimo, costretto ad arrendersi soltanto sulla linea d’arrivo al giovane friulano Davide Toneatti.

L'arrivo vittorioso di Toneatti su Fruet (foto A. Billiani)
L'arrivo vittorioso di Toneatti su Fruet (foto A. Billiani)

La gara regina, la Open maschile, è stata a dir poco combattuta e spettacolare, in particolar modo sui tratti di sabbia ricavati lungo il litorale adriatico. Ad animarla è stata la sfida a tre tra Toneatti, Fruet e Nadir Colledani: non sono mancati gli scatti, ma il terzetto di testa è rimasto compatto fino alla fine.
Ad avere la meglio è stato Toneatti, che ha coperto i 7 giri del percorso in 56’31”, precedendo di appena 1”3 Fruet e di 2”5 Colledani (Mmr Factory Racing), con Marco Ponta quarto a 22” e Luca Pescarmona quinto a 1’07”, a completare la top 5 di giornata. Nono Andrea Martinelli, compagno di squadra di Fruet al Team Lapierre Trentino.

LE CLASSIFICHE DELLA GARA DI BIBIONE

Dallago e Oberparleiter di bronzo

Si è confermata nei quartieri nobili della classifica anche Anna Oberparleiter. L’altoatesina, che al pari di Fruet veste la maglia del team di Paolo Garniga, si è classificata terza nella gara Open femminile, staccata di 1’36” dalla vincitrice – la friulana Sara Casasola – e a 1’14” dal secondo posto di Asia Zontone (Jam’s Bike Buja). Quinta Julia Maria Graf (Asc Cardano) e settima Francesca Pisciali (Team Zanolini Bike).

Anna Oberparleiter in azione a Bibione (foto A. Billiani)
Anna Oberparleiter in azione a Bibione (foto A. Billiani)

Il bolzanino del Team Campana Imballaggi Andrea Dallago, invece, è salito sul podio nella corsa riservata agli Allievi secondo anno, dopo aver lottato fino alla fine per la vittoria. Ad alzare le braccia al cielo, al termine dei 4 giri di gara, è stato Eros Cancedda (Gs Sorgente Pradipozzo), che ha preceduto di 4”4 Edoardo Bolzan (Dp66) e di 7”5 Dallago, terzo davanti ad Alessandro Gallio (quarto a 9”2). Buona prova anche per Samuel Tschoerner (Gs Alto Adige) e Simone Lo Vetere (Libertas Laives), 15° e 17°, con Andrea Pizzato e Simone Fracchetti – entrambi del Gs Alto Adige – settimo e ottavo tra gli Allievi primo anno.

Andrea Dallago all'arrivo (foto A. Billiani)
Andrea Dallago all'arrivo (foto A. Billiani)

Doppio podio in casa Auer

Continuano a raccogliere ottimi risultati le due portacolori della St. Lorenzen Rad Anna e Sophie Auer. La esordiente Anna si è classificata seconda nella gara Esordienti, staccata di 1’23” dalla vincitrice Bianca Perusin (Dp66), mentre Anna ha ottenuto il medesimo risultato nella gara riservata alle Allieve, argento a 43” da Elisa Viezzi (Dp66), che ha tagliato il traguardo in solitaria. Tra le Esordienti, da segnalare anche il nono posto di Paola Tarolli (Gs Alto Adige).

Gli altri risultati

Buoni piazzamenti, infine, anche per David Sanin della Libertas Laives e Felix Engele dell’Asc Cardano, sesto e settimo nella gara Esordienti secondo anno vinta da Stefano Viezzi (Libertas Ceresetto).

Autore
Luca Franchini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,797 sec.