Varie
lunedì 15 luglio 2019
CICLISMO
La prima di Kamberaj, Capra fa 15

Valentino Kamberaj e il tricolore Thomas Capra a braccia alzate. Gli Allievi Christian Moser (Libertas Laives) e Michael Moser (Ciclistica Dro) sul terzo gradino del podio.
Le promesse del ciclismo trentino e regionale si sono distinte sulle strade extra regionali anche nel secondo weekend di luglio, con gli Esordienti 2005 assoluti protagonisti: su tutti il valsuganotto di Carzano Thomas Capra, che ha vestito per la prima volta in gara la maglia di campione italiano conquistata a Chianciano Terme il 7 luglio e l’ha subito portata in trionfo. Il promettente atleta del Veloce Club Borgo ha esultato sul traguardo del 14° Trofeo Hotel Montegrappa a Castelcucco, in provincia di Treviso, dopo essere stato trea i protagonisti della fuga a cinque che ha caratterizzato la corsa (38,400 chilometri). Capra si è poi imposto decisiva volata a ranghi ristretti, precedendo Leonardo Lunardon (Velo Junior Nove), Renato Favero (Vc Bassano), Luca Graziotto (Gs Mosole) e Matteo Cettolin (San Vendemiano), classificatisi dal secondo al quinto posto.

Il podio della corsa di Castelcucco con Thomas Capra al centro
Il podio della corsa di Castelcucco con Thomas Capra al centro

La prima di Valentino Kamberaj


Per un Capra ormai abituato a vincere, c’è un Valentino Kamberaj che comincia a prendere confidenza con i quartieri nobili delle classifiche. Il giovane portacolori del Club Ciclistico Gardolo, classe 2005 come Capra, ha centrato la prima vittoria stagionale a Castel D’Azzano, in provincia di Verona. Kamberaj, fratello del più conosciuto Xhuliano, ha fatto sua la diciottesima edizione del Memorial Baldan, gara di 37,200 chilometri coperti a una media di 37,513 km/h. Kamberaj, che finora vantava tre terzi posti, ha preceduto all’arrivo Dan Raymond (Luc Bovolone) e Leonardo Rossi (Bruno Gaiga).

La volata vincente di Valentino Kamberaj, al primo successo stagionale (foto BiciCailotto)
La volata vincente di Valentino Kamberaj, al primo successo stagionale (foto BiciCailotto)

Rimanendo tra gli Esordienti, ma passando ai “primo anno” (classe 2006), buoni piazzamenti a Montichiari (7° Memorial Martino) per Tommaso Marchese (Ciclistica Dro) e David Sanin (Egna), quinto e settimo, con Filippo Serafini della Libertas Laives e Thomas Rossetti della Grafiche Zorzi Storo nono e decimo nella corsa riservata ai “secondo anno”. A vincere sono stati Luca Braghini (Gs Ronco Maurigi) tra i classe 2006 e Matteo Visioli (Gioca in Bici) tra i classe 2005.

Allievi: doppio terzo posto per “i Moser”


Un Moser, Christian, è altoatesino. L’altro, Michael, è trentino della Ciclistica Dro. Entrambi sono saliti sul podio nel secondo weekend di luglio, entrambi terzi classificati. Christian Moser, portacolori della Libertas Laives, ha chiuso terzo alla cronoscalata Lugo di Grezzana-Cerro Veronese, gara di 7,2 km vinta dal neo campione italiano della corsa su strada Samuele Bonetto in 18’42”. Moser ha pagato un ritardo di 1’35”, con il cembrano del Velo Sport Mezzocorona Christian Piffer quinto a 2’02” e migliore dei “primo anno”.
Michael Moser, invece, ha centrato un bel terzo posto in una grande classica veronese del ciclismo giovanile, il 72° Gp Michellorie, corsa di 74,7 km coperti a una media di 41,887 km/h. La vittoria è andata a Sergio Rotundo (Us Calcara), che ha preceduto di 5” i diretti concorrenti alla vittoria. Moser ha chiuso terzo assoluto, preceduto da Ricardo Mantovani (Azzanese) e seguito in decima piazza dal compagno di squadra Leonardo Casasola.
Sempre tra gli Allievi, bene anche Lorenzo Cazzaniga (Forti e Veloci), che si è classificato quarto al 15° Memorial Luigi Scalmana a Montichiari, dove Christian Piffer (Mezzocorona) ha chiuso settimo. A imporsi è stato Gabriele Raccagni (Aspiratori Otelli), con il vincitore della Coppa Dusevich e della Coppa Amos Costa 2019 Alberto Bruttomesso (Vc Schio) secondo.

Juniores: Debiasi 4°, Edoardo Sandri 5°


Sono arrivati ottimi piazzamenti anche nella categoria juniores. I primi della serie sono maturati nella cronoscalata Lugo di Grezzana-Cerro Veronese, dove l’ex Forti e Veloci ora in forza all’Ausonia Andrea Debiasi ha chiuso quarto a 36” dal vincitore, il forte atleta del Team Giorgi Mathias Vacek (17’34” il suo tempo). Nella stessa gara, settimo a 1’24” il giudicariese Michele Berasi, compagno di squadra di Debiasi all’Ausonia.
Domenica 14 luglio, invece, si è messo in mostra il noneso della Campana Imballaggi Edoardo Sandri, che si è classificato quinto alla Vittorio Veneto-Passo San Boldo, staccato di 38” dal vincitore Antonio Tiberi (Team Franco Ballerini). Tra gli under 23, infine, settimo posto per il lagarino della Work Service Videa Riccardo Lucca al Giro del Medio Brenta, importante gara dilettantistica che ha regalato la quarta vittoria stagionale a Simone Ravanelli (Biesse Carrera Gavardo).

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,109 sec.

Inserire almeno 4 caratteri