SporTrentino.it
Professionisti

Harelbeke, Trentin fora sul più bello e mastica amaro

La condizione è buona, la concorrenza lo è ancor più, ma alla Harelbeke è stata la sfortuna a spegnere le speranze di vittoria di Matteo Trentin, che è stato vittima di una foratura proprio nel momento in cui la corsa è entrata nel vivo.

Matteo Trentin in azione (foto Bettini)
Matteo Trentin in azione (foto Bettini)

La vittoria è andata al danese Kasper Asgreen, che ha siglato l’impresa e ha tagliato in solitaria il traguardo della E3 Saxo Bank Classic, aprendo il festival della Deceuninck-Quick Step, proseguito con il secondo posto di Florian Senechal e il quinto di Zdenek Stybar. Van der Poel (terzo) e Van Aert (undicesimo) questa volta sono stati costretti alla resa.
La corsa si è infiammata quando è arrivato il momento dei “muri”. Il primo a provarci è stato Van der Poel, che ha imposto la prima selezione in gruppo. Poi, a 60 km dal traguardo, è partito tutto solo Kasper Asgreen.
Poco dopo ha forato il belga Van Aert e lo stesso destino è toccato a Matteo Trentin, che ha dovuto inseguire per circa 10 chilometri. Il trentino della Uae Team Emirates è rientrato sul drappello dei migliori, ma ha pagato lo sforzo Vecchio Kwaremont. E addio sogni di gloria.

Trentin pedala al fianco di Van Aert (foto Bettini)
Trentin pedala al fianco di Van Aert (foto Bettini)

Mentre Trentin masticava amaro, a raccogliere applausi è stato Asgreen, raggiunto a 12 chilometri da un gruppetto di sei corridori composto da Stybar e Senechal della Deceuninck Quick Step, da Van Avermaet e Naesen della Ag2r, da Van der Poel della Alpecin Fenix e da Van Baarle del Team Ineos Grenadiers. Il danese ha rifiatato per qualche chilometro e a 5 chilometri dall’arrivo ha sferrato un nuovo attacco. Vincente.
Senechal ha vinto la volata per il secondo posto, staccato di 32” dal vincitore. Terzo Van der Poel. Van Aert si è classificato 11° a 1’30”. Trentin ha chiuso 18°, nonostante tutto ancora il migliore degli italiani.
Domenica c’è la Gent-Wevelgem.

Ordine d'arrivo

1. Kasper Asgreen (Deceuninck Quick Step) 203,9 km in 4h42'37"
2. Florian Senechal (Deceuninck Quick Step) a 32"
3. Mathieu Van Der Poel (Alpecin Fenix)
4. Oliver Naesen (Ag2r Citroen)
5. Zdenek Stybar (Deceuninck Quick Step)
6. Greg Van Avermaet (Ag2r Citroen)
7. Dylan Van Baarle (Ineos Grenadiers)
8. Markus Hoelgaard (Uno-X Pro Cycling) a 1'28"
9. Gianni Vermeersch (Alpecin Fenix) a 1'30"
10. Marco Haller (Bahrain Victorious)
18. Matteo Trentin (Uae Team Emirates) a 2’47”

Autore
Luca Franchini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,406 sec.