SporTrentino.it
Professionisti

Davide Bais 22° nel prologo del Sibiu Tour

Si è aperta con un prologo di 2,5 chilometri l’edizione 2020 del Sibiu Tour, la prima corsa a tappe professionistica del post lockdown, che vede impegnati anche tre corridori trentini, ovvero Davide Bais, Iuri Filosi e Martin Nessler. Nella breve frazione iniziale, condizionata da un forte temporale, il migliore dei tre è stato il classe 1998 in forza alla formazione Continental Cycling Team Friuli Davide Bais, 22° a 21” dal vincitore, il tedesco Nikodemus Holler della Bike Aid (3’34”, media 42,056 km/h).

Davide Bais, atleta di Nogaredo del Cycling Team Friuli
Davide Bais, atleta di Nogaredo del Cycling Team Friuli

Secondo e terzo due polacchi, Kacper Walkowiak del CCC Development Team (a 2”) e Wojciech Sykala della Voser Ats (a 3”). Più lontani i primi rappresentanti delle due squadre World Tour in gara, Israel Start-Up Nation e Bora-Hansgrohe, che hanno occupato rispettivamente la nona posizione (con il francese Rudy Barbier, a 13”) e la decima piazza (con l’austriaco Patrick Konrad, a 15”).
Il giudicariese della Bardiani Csf Faizanè Iuri Filosi ha chiuso 50° a 36”, poco dietro all’eterno Davide Rebellin (44° a 31”), mentre il giovane Martin Nessler – ventenne in forza al Cycling Team Friuli – si è classificato 119° a 1’33”.
Oggi, venerdì 24 luglio, è in programma la seconda tappa, la prima in linea, destinata a fare selezione in classifica. I chilometri da percorrere saranno 183, con partenza da Sibiu e arrivo a Balea Lac, a quota 2029 metri. A caratterizzare il finale sarà una lunga salita di 23,2 chilometri al 6% di pendenza media.

Autore
Luca Franchini
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,062 sec.