Donne
lunedì 18 settembre 2017
CICLISMO
Pirrone-Vigilia: storica doppietta nella crono iridata

C’era grande attesa per le tre regionali al via della cronometro donne junior che, questa mattina, ha aperto i campionati del mondo di ciclismo su strada di Bergen, in Norvegia. L’Italia targata Trentino-Alto Adige non ha deluso le attese e ha centrato il bersaglio grosso grazie alla campionessa europea in carica della specialità, la bolzanina di Laives Elena Pirrone, che si è confermata leader indiscussa della specialità anche sul massimo palcoscenico internazionale. Argento per Alessia Vigilia, che ha completato il capolavoro della giovane Italia in rosa. La terza azzurra in gara, la nonesa di Revò Letizia Paternoster, ha chiuso al nono posto.
Sul tetto del mondo è dunque salita la portacolori del Gs Mendelspeck Elena Pirrone, partita per ultima alle 11.44, con la pioggia che a tratti si è abbattuta piuttosto copiosa soprattutto nella parte iniziale e finale del tracciato, creando qualche problema alle atlete soprattutto in discesa. Non alla Pirrone, che ha coperto i 16,1 km del tracciato in 23’19”72 e ha sfruttato il proprio ottimo stato di forma, chiudendo stremata al termine dell’appassionante testa a testa in famiglia.
La Vigilia, partita per prima alle 10.35, si è confermata a propria volta grande specialista delle prove contro il tempo, lei che era già stata argento agli Europei 2016 e campionessa italiana della specialità nel 2016.
La portacolori del Gs Mendelspeck ha pagato un ritardo di appena sei secondi dalla compagna di squadra, neo campionessa del mondo, mentre la campionessa italiana della corsa in linea e della cronometro Letizia Paternoster - grande protagonista della stagione su pista chiusa con tre ori iridati e cinque titoli di campionessa europea - si è dovuta accontentare del nono posto. La nonesa sarà la punta azzurra per la corsa in linea in programma venerdì alle 10.05. Al via ci sarà anche Elena Pirrone, che a propria volta rappresenterà una carta importante da giocare per l’Italia del Ct Dino Salvoldi.

Elena Pirrone durante la prova che le ha regalato il titolo di campionessa del mondo
Elena Pirrone durante la prova che le ha regalato il titolo di campionessa del mondo

Ordine d'arrivo: 1. Elena Pirrone (Italia) in 23'19"72; 2. Alessia Vigilia (Italia) a 6"32; 3. Madeleine Fasnacht (Australia) a 42'"32; 4. Hannah Ludwig (Germania) a 45'"45; 5. Maria Novolodskaya (Russia) a 1'09"05; 9. Letizia Paternoster (Italia) a 1'29"61

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,484 sec.

Inserire almeno 4 caratteri